Alimentazione “occidentale” aumenta il rischio diabete per soggetti geneticamente predisposti

Una ricerca condotta da Lu Qi e colleghi presso la Harvard School of Public Health di Boston ha rivelato che una dieta tipicamente occidentale, a base di carni rosse e trattate, burro, uova e grano raffinato aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 in soggetti che hanno già una predisposizione genetica a questa malattia.
Secondo i risultati ottenuti dai ricercatori, il consumo di questi alimenti e in particolare delle carni rosse e delle carni trattate, sarebbe significativamente associato a una maggiore probabilità di sviluppare il diabete per quei soggetti che geneticamente risultano già a rischio, mentre coloro che hanno una predisposizione genetica bassa per il diabete il tipo di alimentazione non indice significativamente sul rischio di sviluppare la malattia.

 
FonteAmerican Journal of Clinical Nutrition 2009 ; 89: 1453-1458

Potrebbero interessarti