Altri tipi di diabete

Oltre al diabete di tipo 1 e di tipo 2 (le forme più frequenti) e al diabete gestazionale, possono talvolta insorgere forme assai più rare di diabete.

Si osservano, per esempio, alcune forme collegate a difetti genetici della funzione beta-cellulare e/o dell’azione insulinica, oppure malattie che possono sviluppare diabete come effetto secondario (diabete secondario). Per esempio, alcune malattie che interessano il pancreas (pancreatiti, traumi o asportazione chirurgica, tumori, fibrosi cistica, emocromatosi) possono determinare l’insorgenza di diabete. Malattie endocrine come la Sindrome di Cushing (produzione eccessiva di ormoni steroidei) o l’acromegalia (livelli in eccesso di ormone della crescita) possono essere causa di diabete che si risolve tipicamente con il controllo dell’eccesso dell’ormone che ne ha determinato l’insorgenza.

Raramente si osservano forme di diabete indotte dall’assunzione protratta di farmaci (per esempio steroidi, alcuni farmaci per l’asma e altri) che possono interagire con la secrezione di insulina. Questi farmaci non sono la causa diretta del diabete, ma possono accelerare la comparsa della malattia in persone con insulino-resistenza. Anche alcune tossine o sostanze chimiche possono influenzare lo sviluppo di forme rare di diabete.

Anche alcune infezioni virali (rosolia congenita, citomegalovirus, adenovirus, etc) sembrano essere implicate nell’insorgenza di diabete.

Un consumo eccessivo e abituale di superalcolici può danneggiare nel tempo il pancreas e sviluppare diabete.

Infine, esiste una forma particolare, chiamata diabete insipido, dovuta ad un alterato funzionamento dell’ipofisi, che presenta i sintomi tipici del diabete mellito, ma senza la tipica iperglicemia.

Potrebbero interessarti

  • 10 luglio 2017Peptide C: che cos’è e che cosa misuraIl C-peptide viene considerato un indicatore di secrezione di insulina endogena da parte delle cellule beta del pancreas. I livelli di C-peptide si correlano sia al tipo di diabete che alla durata della malattia. Posted in Capire gli esami
  • 31 maggio 2017I rischi del fumoIl fumo è considerato il principale fattore di rischio per le patologie respiratorie, malattie cardiovascolari, tumori al polmone, al cavo orale, laringe e diversi tipi di neoplasie. Il fumo, attivo o passivo, produce nell’organismo diversi effetti dannosi, tra cui un maggior rischio di diabete di tipo 2. Posted in Fumo
  • 28 maggio 2017Diabete giovanile: tutela legale e prospettive terapeuticheDalla sala gremita del Nuovo Teatro Faraggiana di Novara una vera iniezione di speranza per la cura del diabete di tipo 1 e del diabete di tipo 2 (per chi necessita di insulina) nel corso dell’evento organizzato da Agd Novara il 6 maggio 2017. Posted in Fabio Braga