Carboidrati, glicemia, insulina e “buona alimentazione”: contiamo i carboidrati

Carboidrati, glicemia, insulina e "buona alimentazione": contiamo i carboidratiC. Latina, MG Grazioli, L. Corgiolu, C. Capparotto, A. Busetti, M. Armellini
Società Editrice Universo, 2009

 

 

 

Il Diabete è una malattia cronica che richiede notevoli sforzi clinici, organizzativi ed educativi da parte di tutti gli attori coinvolti nell’assistenza. In ogni momento il paziente deve essere consapevolmente coinvolto nel processo sia di comprensione ed accettazione attiva del Diabete sia di adesione alla terapia (Educazione terapeutica, Alimentazione, Attività Fisica, Terapia insulinica), sia di partecipazione attiva al programma di controllo e di prevenzione delle complicanze.

Il Diabete è una condizione rappresentativa di patologia cronica per la quale risulta fondamentale progettare un modello di assistenza che si adatti sempre ai vari e mutevoli bisogni del paziente. La necessità di accrescere l’efficacia clinica, ottimizzare le risorse, in una logica di miglioramento continuo e di integrazione tra le diverse competenze professionali, ha portato alla nascita di nuovi approcci assistenziali quali la Gestione Integrata (Disease Management).

La Gestione Integrata è oggi considerata lo strumento più indicato per migliorare l’assistenza delle persone con malattie croniche come il diabete. Queste persone, infatti, hanno bisogno, oltre che di trattamenti “medici” efficaci, anche di continuità di assistenza, informazione, educazione strutturata e continua e un sostegno costante per raggiungere la massima autogestione possibile.

Creare dei percorsi/protocolli condivisi e un linguaggio comune è un obiettivo da raggiungere. Il mantenimento di un corretto stile di vita, un buon compenso glicemico saranno fattori fondamentali per evitare il manifestarsi delle complicanze. È noto che scelte alimentari consapevoli sono in grado di cambiare in positivo l’evoluzione della patologia diabetica. In questo contesto si inserisce il Dietista quale operatore fondamentale per il continuo sostegno offerto al paziente in particolare nel percorso di apprendimento del conteggio dei CHO.

Indice generale

  1. Cosa è il diabete
  2. La terapia nutrizionale EBM
  3. I carboidrati
  4. Percorso educativo sul conteggio dei carboidrati (obiettivi, strumenti, tempi)
  5. Il conteggio dei carboidrati EBM
  6. Calcolo dei carboidrati: fattori che lo possono influenzare
  7. Importanza del diario alimentare e delle glicemie
  8. Quanti carboidrati troviamo negli alimenti
  9. Rapporto unità di insulina e grammi di carboidrati
  10. Dalla teoria alla pratica: dalla bilancia alla valutazione ad “occhio”
  11. Leggiamo le etichette . [sito dell’editore]

Potrebbero interessarti

  • 19 aprile 2017Night market e frutta fresca: Myanmar, benvenuti nel Sud-Est AsiaticoAllo scattare del settimo mese dalla partenza, suonati i 9500 km, prendiamo un aereo - anzi tre per l'esattezza - che ci portano da Guwahati, India, fino a Mandalay, la bellissima città birmana sede del famoso Palazzo Reale. Aspetta aspetta, un aereo? Posted in For a piece of cake
  • 24 marzo 2017Nepal: stupore, tante salite e poca insulinaÈ il 4 dicembre ed io e Riccardo stiamo varcando il confine nepalese dopo quasi un mese di India che ha messo a dura prova i nostri nervi. L'eccitazione è un stato che ci accompagna ad ogni frontiera, curiosi come siamo di scoprire usi, costumi e tradizioni di un nuovo popolo. Posted in For a piece of cake
  • 6 marzo 2017Diario indiano – In bicicletta col diabete di tipo 1L'arrivo a Jaipur, India, ci sconvolge immediatamente i sensi: l'udito è stordito dalla vita chiassosa della città e dai clacson perennemente in funzione nelle mani di guidatori spericolati; l'olfatto è deliziato dai profumi intensi del cibo di strada e poi mortificato dal tanfo di urina che proviene dagli orinatoi piazzati sulle pareti di vie pubbliche; il gusto è disorientato dalle […] Posted in For a piece of cake