Che cosa fare in caso di bolla o flittene

  • Accertare sempre la causa di una vescica da professionisti podologi o infermieri specializzati.
  • Le vescicole possono essere tamponate con un antisettico diluito e bendate con garza sterile o drenate. Le flittene molto tese andrebbero drenate.
  • Il podologo effettuerà probabilmente un’incisione a croce della superficie della vescica, in modo da evacuare il contenuto e ispezionare la lesione alla base. Le vesciche possono quindi essere ricomposte e la lesione protetta con garza sterile.
  • Evitare tassativamente di fare questa operazione da soli o da parte di familiari e/o amici.
  • Le ulcere ischemiche, le lesioni da carico e i corpi estranei possono in una prima fase presentarsi sotto forma di vesciche. Se le vesciche molto estese sviluppano un’infezione secondaria, questa rappresenta un problema da sottolineare immediatamente al proprio podologo o team specializzato.

Potrebbero interessarti

  • 25 aprile 2017Agd Novara 2016: un anno denso di attività, nuovi progetti e iniziativeÈ passato un anno dalla nomina - il 9 aprile 2016 – del nuovo Consiglio Direttivo di Agd Novara, un anno incalzante e propizio per lo sviluppo e la messa in pratica di innumerevoli attività e l’avvio di nuovi progetti ed iniziative rivolte al vasto territorio di competenza dell’Associazione novarese. Posted in Fabio Braga
  • 29 maggio 2017XXI Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD)Innovazione terapeutica, gestione integrata del paziente e nuove tecnologie in tema di prevenzione e diagnosi precoce del diabete, patologia che colpisce 4 milioni di Italiani e 415 milioni di persone nel mondo. Posted in EVENTI - 2017
  • 3 maggio 2017MicroalbuminuriaLa presenza di piccole quantità di albumina nelle urine (microalbuminuria) può comparire negli stadi molto precoci della nefropatia diabetica e può fungere da campanello d’allarme per questa temibile complicanza. Posted in Capire gli esami