CMMC – Cooperativa Medici Milano Centro

La CMMC è una cooperativa di servizio nata già nel 1997 con l’obiettivo di fornire, ai propri soci medici di medicina generale (MMG), gli strumenti e i servizi necessari allo svolgimento della professione (spazi, personale, attrezzature) in una logica di economia di scala. Particolare attenzione è sempre stata data alle forme associative della medicina generale, unico modello ritenuto in grado di affrontare le nuove esigenze della sanità pubblica e della presa in carico dei pazienti affetti da patologie croniche, in continuo aumento con l’invecchiamento progressivo della popolazione.

La CMMC negli anni si è anche posta il problema di come affrontare i cambiamenti che i nuovi scenari del contesto normativo nazionale e regionale richiedevano alle cure primarie, fornendo ai medici gli strumenti organizzativi e di formazione necessari.

Inoltre, abbiamo sempre posto particolare attenzione anche alla crescita culturale dei MMG soci, promuovendone la partecipazione ad attività di formazione, sperimentali e di ricerca.

 

Professionalità e innovazione gestionale

La CMMC fa parte di un Consorzio Nazionale di 35 cooperative mediche di servizio, con circa 3500 medici associati (Consorzio Sanità – Co.S), e di una rete nazionale di ricerca (Centro Studi), che conduce sperimentazioni cliniche condividendone e diffondendone i risultati tra i soci e alla comunità con pubblicazioni scientifiche.

 

Attualmente la CMMC annovera 120 MMG soci sull’area metropolitana, gestisce 20 centri medici, in cui operano per lo più medici soci associati in medicine di gruppo, fornendo tutti i supporti logistici e gestionali necessari.

CMMC gestisce, inoltre, la prima “Casa Medica” affidatagli dal Comune di Milano (Via dei Cinquecento), con una sperimentazione di collaborazione con i servizi socioassistenziali comunali. Si tratta di un centro medico polispecialistico di medicina Integrata, che offre terapie personalizzate integrando diversi approcci attraverso un lavoro di equipe.

 

La Medicina di Iniziativa

Dall’anno 2012, CMMC è stata attrice principale, sulla città di Milano, della gestione del progetto CReG, e si occupa ancora oggi, con 64 dei sui Medici di Medicina Generale, di circa 8000 malati cronici in una logica di “medicina di iniziativa”, con un notevole gradimento da parte degli assistiti e con importanti risultati clinici di miglioramento degli indicatori di esito e risultato di salute dei pazienti coinvolti.

 

Nella sperimentazione CReG si è anche potuto sperimentare l’utilizzo di nuove tecnologie di presa in carico dei pazienti cronici, come la telemedicina in diversi studi e il telemonitoraggio al domicilio di pazienti cardiopatici e diabetici.

 

Candidatura per la funzione di gestore

In base alla notevole esperienza maturata in questi anni, CMMC si proporrà come GESTORE, all’interno della delibera 6551 del 4 maggio 2017 della Regione Lombardia, che prevede il passaggio a sistema del modello di “presa in carico” della cronicità sperimentato nei CReG, convinti che solo la medicina generale ben organizzata possa essere il vero ed appropriato riferimento, clinico e gestionale, per i pazienti cronici.

CMMC, insieme alla direzione dell’ASST Nord Milano e con la collaborazione della ATS ha partecipato alla progettazione, e ora alla gestione, del primo Presidio Socio Sanitario Territoriale (PreSST) in area metropolitana, come previsto dalla nuova legge 23 di riforma sanitaria della Regione Lombardia, ed è disponibile ad allargare tale modello in altre realtà del territorio della città. In queste nuove strutture si potrà sperimentare una vera integrazione tra medicina generale e specialisti ospedalieri, data la condivisione degli ambulatori nella stessa struttura e la presa in carico condivisa di pazienti fragili e cronici, con l’integrazione anche dei servizi sociali.

 

GUARDA IL VIDEO 

Presentazione del dr. Davide Lauri, Presidente CMMC, durante la conferenza stampa “Il medico di famiglia al servizio del cittadino, nel nuovo modello di cura della cronicità in Lombardia”, Milano, Palazzo Lombardia, 28 giugno 2017, ore 11.30

 

LEGGI ANCHE

– Sanità lombarda: oltre 3 milioni i pazienti cronici da gestire »

– Il medico di famiglia in Lombardia: punto di riferimento privilegiato per il malato cronico »

 

 

Potrebbero interessarti

  • 18 settembre 2017Da Cortina a Dobbiaco, in bici con il diabete di tipo 1Con il DT1 si può, anche pedalare insieme. Era questo l’obiettivo della pedalata per persone con diabete di tipo 1, non a scopo competitivo ma per far comprendere come i pazienti insulino-dipendenti possano condurre una vita normale e affrontare qualsiasi sfida, anche in ambito sportivo. Posted in NEWS - 2017
  • 26 luglio 2017Diabete e obesità. Il Parlamento approva risoluzione sulla salute nelle città3,5 milioni sono gli italiani con diabete, un terzo dei quali risiede nelle grandi città: il 35,2 per cento dei residenti è in sovrappeso e il 9,2 per cento con obesità; 4 italiani su 10 hanno una vita sedentaria. Posted in Italia
  • 10 ottobre 2017“Muoviti-muoviti”: cultura del movimento al Pini-CTO di MilanoQuando l’attività fisica aiuta a contrastare l’evoluzione delle malattie croniche. L’iniziativa si è svolta sabato 7 ottobre 2017 a Milano: un’intera giornata dedicata alla cultura del movimento che ha visto gli specialisti del Pini-CTO disponibili a rispondere a dubbi e domande della cittadinanza. La manifestazione, gratuita e aperta a tutti, è stata promossa da SIMFER, Happy Ageing e […] Posted in Movimento