Come riconoscere gli alimenti a basso Indice Glicemico

ALIMENTI CON IG BASSO
  • Frutta
  • Verdure
  • Ortaggi
  • Legumi
  • Cibi integrali

 

NOTA BENE

  • Gli alimenti che dopo la cottura tendono a gonfiarsi e ad aumentare di volume hanno tendenzialmente un IG più alto
  • L’IG della pasta al dente è quindi più basso di una pasta stracotta
  • Maggiore è il contenuto di fibre minore è in genere l’Indice Glicemico
  • Alimenti elaborati e raffinati, a base di farina bianca e con basso tenore di fibre, tendono ad avere un IG alto
  • Maggiore è il contenuto di proteine e di grassi di un alimento ricco di carboidrati, minore è l’ID
  • Se si consumano cornflakes (IG alto) con latte ricco di proteine, l’aumento della glicemia sarà minore

 

ALIMENTI CON IG BASSO, VITAMINE E MINERALI
  • Ceci
  • Succo di arance
  • Mele
  • Pomodori
  • Albicocche (disidratate)
  • Pere
  • Riso integrale
  • Yogurt magro
  • Latte scremato
  • Noccioline

 

Potrebbero interessarti

  • 25 novembre 2016L’Iran del velo, dei datteri e dei materassi per terra: bici-diario col diabete di tipo 1Nel giro di quarantacinque lunghi giorni, insieme a Riccardo, ho pedalato quasi 2000 km di Iran, da Nord a Sud, avendo modo di vedere panorami mozzafiato, visitare tantissime città e villaggi, dai più anonimi alle magnifiche Esfahan e Shiraz, farci incantare della raffinata architettura persiana, mangiare piatti locali (purtroppo  poco vari) e conoscere un numero spropositato di iraniani. Posted in For a piece of cake
  • 14 novembre 2016Pro e contro dei principali metodi di cotturaOccorre avere maggiore consapevolezza sul fatto che il metodo di cottura può avere un effetto molto importante sulla promozione della salute e la prevenzione di patologie croniche come il diabete di tipo 2, l'ipertensione arteriosa, i tumori. Posted in Ruolo della dieta
  • 25 novembre 2016L’Uruguay e l’arrivo in BrasileL'Uruguay è probabilmente lo stato meglio sviluppato del Sudamerica. La qualità del cibo è ottima, almeno a giudicare da quello che vedevo nei mercati e nei ristoranti, ma i costi mi hanno costretto a cucinare praticamente sempre da solo in ostello. Posted in Trip Therapy Blog Claudio Pelizzeni