Come viene diagnosticata la neuropatia vegetativa?

La diagnosi iniziale viene eseguita attraverso un’accurata anamnesi integrata dall’esame dei riflessi cardiovascolari con l’ausilio di una batteria di semplici test che si basano sulla modificazione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa.

 

Ipotensione ortostatica
Il medico ti fa stendere supino su un lettino e misura la pressione arteriosa al braccio sinistro fino che si stabilizza. Quindi ti fa alzare in piedi rapidamente (entro 3 secondi) e misura la pressione arteriosa ai tempi 30-60-90-120 secondi.

 

Deep breathing
E’ una serie di espirazioni e inspirazioni profonde da eseguire in posizione sdraiata, ciascuna in 5 secondi (6 atti respiratori al minuto). Si calcola la media delle differenze tra la massima frequenza in inspirazione e la minima in espirazione.

 

Lying to standing
Si è invitati ad alzarsi e mettersi in piedi dopo essere stati 5 minuti a riposo in posizione supina su un lettino.

 

Manovra di Valsalva
Espirazione forzata contro resistenza. Il medico ti chiede di soffiare a glottide aperta in un manometro e a mantenere una pressione di 40 mmHg per 15 secondi, al termine dei quali si ritorna a respirare normalmente.

 

 

Potrebbero interessarti

  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie
  • 7 gennaio 2017Prevenzione e cura del piede diabeticoLa cura quotidiana dei piedi è essenziale per la persona con diabete, per mantenerli sani, per facilitare la rapida identificazione di eventuali alterazioni e per prevenire il piede diabetico, una complicanza subdola e invalidante che se diagnosticata precocemente può essere contrastata in modo efficace. Posted in Complicanze
  • 24 febbraio 2017Metformina: migliore prognosi nei pazienti con diabete tipo 2 e patologie associateI pazienti con diabete di tipo 2 avanzato raramente hanno una sola malattia cronica da gestire. Alcune comorbidità (malattie associate) come l’insufficienza renale o epatica e l’insufficienza cardiaca congestizia riducono fortemente il numero di farmaci da poter utilizzare per tenere sotto controllo i valori della glicemia in modo efficace e sicuro. Posted in Metformina e ipoglicemizzanti orali