Diabete, controllo glicemico e mortalità coronarica

E’ stato dimostrato che uno scarso controllo glicemico è associato ad un sostanziale incremento nel rischio di mortalità per cardiopatia ischemica nei pazienti diabetici, ma con un controllo glicemico ragionevolmente buono questo rischio è paragonabile a quello osservato nei soggetti non diabetici. Ciò si aggiunge alle ragioni per raccomandare un buon controllo glicemico nei soggetti diabetici, ed inoltre sottolinea la necessità di tenere sotto controllo al contempo gli altri fattori di rischio cardiovascolare in modo appropriato. L’analisi dell’HbA1c come variabile continua fluttuante nel tempo ha dimostrato un incremento del 30 percento del rischio per ciascuno punto di incremento dell’HbA1c nei pazienti diabetici senza malattie cardiovascolari note di base.

 
FonteEur Heart J 2009; 30: 1372-7

Potrebbero interessarti

  • 19 settembre 2017DT2, Studio DEVOTE: meno ipoglicemie gravi, più basso rischio di mortalitàI nuovi risultati dello studio DEVOTE, primo studio sugli esiti cardiovascolari che confronta le due insuline basali degludec e glargine, in pazienti con diabete di tipo 2, sono stati presentati al recente 53° Congresso dell’#EASD2017 (European Association for the Study of Diabetes) di Lisbona e pubblicati in contemporanea sulla prestigiosa rivista scientifica Diabetologia. Posted in Metformina e ipoglicemizzanti orali
  • 27 settembre 2017L’obesità si associa a un elevato rischio di sviluppare diabete di tipo 2Tale rischio è stato ampiamente sottolineato al Congresso della Società Italiana dell’Obesità (SIO) che si è svolto a Milano il 15-16 settembre 2017 dove un’intera sessione è stata dedicata alla diabesità ovvero la frequente associazione tra obesità e diabete di tipo 2 (DT2). Ma quali sono i pazienti con un più alto rischio di DT2? Posted in Fattori di rischio
  • 11 agosto 2017L’impatto del diabete in ItaliaOggi diamo i numeri sul diabete! Non per alimentare preoccupazioni, non per creare ansie ma per conoscere meglio l’entità e la crescita della malattia, per esserne più consapevoli. Posted in Italia