Diabete e ipertensione possono aumentare il rischio di glaucoma

Una ricerca della Kellogg-Northwestern University ha dimostrato che soffrire di diabete o di pressione alta, oltre ad altre patologie, può anche aumentare in percentuale variabile il rischio di sviluppare malattie come il glaucoma. Questa patologia colpisce gli occhi, progredisce lentamente e spesso in modo irreversibile, provocando danni che possono arrivare alla perdita della vista.
Nel corso dello studio sono state riesaminate le cartelle cliniche di oltre 2milioni di soggetti di età superiore a 40 anni, che fra il 2001 e il 2007 hanno ricevuto visite oculistiche o hanno subito cure agli occhi.
La conclusione dei ricercatori americani è stata che il rischio di glaucoma primario ad angolo aperto (Oag) aumentava del 35% nelle persone con diabete, aumentava del 15% fra chi soffriva di ipertensione e fino al 48% nei soggetti che presentavano entrambi i disturbi. Joshua D. Stein, coordinatore della ricerca, spiega: «Fattori come diabete e ipertensione erano già noti per essere fattori di rischio per patologie oculari come la retinopatia diabetica, una condizione che danneggia i vasi sanguigni della retina. Questo studio e altri suggeriscono che, per questi pazienti, una maggiore probabilità di glaucoma è un’ulteriore preoccupazione».
Gli studiosi, analizzando le associazioni possibili fra le componenti delle sindrome metabolica, cioè fattori di rischio come l’ipertensione, il diabete, l’obesità e l’iperlipidemia (alti livelli nel sangue di grassi, trigliceridi e colesterolo), hanno osservato come ogni singolo fattore potesse aumentare o diminuire il rischio di glaucoma: ipertensione e diabete aumentavano il rischio, l’iperlipidemia lo diminuiva invece del 5%.

 

 

 
Fonte 22 agosto 2011, lastampa.it

Potrebbero interessarti

  • 11 ottobre 2017Carenza di vitamina D: sorvegliata speciale per osteoporosi, artrosi e sarcopeniaDal 5 al 7 ottobre 2017, si è tenuto a Napoli il VI Congresso di ASON, l’Associazione rappresentativa di specialisti ortopedici, fisiatri e reumatologi operanti sul territorio. Quest’anno, focus sulla mancanza ormai epidemica di vitamina D che, oltre alle patologie osteoarticolari, si associa sempre più spesso anche a diabete di tipo 2, sclerosi multipla e demenza senile. Posted in Diabete e osteoporosi
  • 10 ottobre 2017“Muoviti-muoviti”: cultura del movimento al Pini-CTO di MilanoQuando l’attività fisica aiuta a contrastare l’evoluzione delle malattie croniche. L’iniziativa si è svolta sabato 7 ottobre 2017 a Milano: un’intera giornata dedicata alla cultura del movimento che ha visto gli specialisti del Pini-CTO disponibili a rispondere a dubbi e domande della cittadinanza. La manifestazione, gratuita e aperta a tutti, è stata promossa da SIMFER, Happy Ageing e […] Posted in Movimento
  • 27 settembre 2017L’obesità si associa a un elevato rischio di sviluppare diabete di tipo 2Tale rischio è stato ampiamente sottolineato al Congresso della Società Italiana dell’Obesità (SIO) che si è svolto a Milano il 15-16 settembre 2017 dove un’intera sessione è stata dedicata alla diabesità ovvero la frequente associazione tra obesità e diabete di tipo 2 (DT2). Ma quali sono i pazienti con un più alto rischio di DT2? Posted in Fattori di rischio