Diabete: in Calabria + 20% incidenza rispetto alle altre regioni

“L’uomo che soffre di questa patologia – precisa Antonino Costantino, Presidente sezione di Reggio Calabria e VicePresidente regionale SIMG Società Italiana di Medicina Generale – spesso tende a minimizzare il problema. La donna, invece, ha una sensibilità diversa e parla più facilmente dei problemi di salute. È lei che spesso, partecipando alle visite del famigliare, mette il medico sulla strada giusta per pronunciare una diagnosi tempestiva e permette di intraprendere la cura. Ma nessun farmaco svolge un’azione ottimale se non è associato ad un cambiamento dello stile di vita, che deve essere corretto attraverso una alimentazione che si ispiri ai cardini della dieta mediterranea e una attività fisica moderata, ma costante”. “Nessun uomo – conclude Maria Antonella Ferraro, Diabetologa, Responsabile scientifico Associazione Italiana Diabetici, dirigente del Servizio di Diabetologia del Polo Sanitario Territoriale Gallico, ASL n. 11 di Reggio Calabria – affronta la malattia con efficacia se dietro non c’è una donna che lo motiva e lo sprona a seguire la terapia e a modificare il proprio stile di vita. Una donna senza un uomo può riuscirci, ma un uomo necessita della sensibilità di una donna. E questo è anche il ruolo della nostra associazione, che si affianca ai servizi di diabetologia delle Asl che, a loro volta, hanno l’obiettivo di indicare la cura. L’associazione che rappresento, la FAND, punta proprio sulla donna e sul suo ruolo di ‘colei che si prende cura della famiglia’ per una migliore aderenza alla terapia. Insisto su questo punto ricordando che la cantante Ella Fitzgerald è la testimonianza della sconfitta della diabetologia perché non c’è stato un caregiver che l’abbia motivata a curarsi”.

 

 
Fonte17 giugno 2009 – medici-oggi.it

Potrebbero interessarti

  • 27 aprile 2017Il Diabete giovanile: se ne parlerà il 6 maggio a NovaraObiettivo dell’incontro del 6 maggio è quello di far conoscere, condividere esperienze e saperne di più sul ‘mondo del diabete giovanile’, un tema che interessa sempre più famiglie italiane e che è particolarmente critico sia per il periodo delicato di crescita dell’adolescenza sia per lo stile di vita troppo spesso non adeguato. Posted in Fabio Braga
  • 29 maggio 2017AMD presenta il Core Competence Curriculum del DiabetologoL’AMD presenta, in occasione del XXI Congresso Nazionale AMD, il Core Competence Curriculum del Diabetologo, strumento concreto in grado di favorire l’attuazione di un modello assistenziale integrato in ambito diabetologico in un’ottica di efficientamento delle prestazioni e di appropriatezza prescrittiva. Posted in Linee guida
  • 29 maggio 2017XXI Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD)Innovazione terapeutica, gestione integrata del paziente e nuove tecnologie in tema di prevenzione e diagnosi precoce del diabete, patologia che colpisce 4 milioni di Italiani e 415 milioni di persone nel mondo. Posted in EVENTI - 2017