Diabetici: presto una sola iniezione settimanale

Una nuova terapia potrebbe evitare ai diabetici il rito quotidiano dell’iniezione che verrebbe sostituito da una sola somministrazione settimanale, questa la novità annunciata durante il congresso della Società Nazionale di Diabetologia tenuto a Padova. La formulazione a lento rilascio di exenatide, versione settimanale del farmaco, simula l’azione dell’ormone incretina, che è recentemente entrato nelle linee guida per il trattamento prima dell’insulina del diabete di tipo 2.
Duration-5, l’ultimo studio presentato, conferma l’efficacia di exenatide monosettimanale rispetto alla stessa molecola somministrata due volte al giorno e ne dimostrerebbe l’efficacia uguale se non addirittura superiore nel controllo della glicemia.

 

 
Fonte: 10 giugno 2010, sanitanews.it

Potrebbero interessarti

  • 3 maggio 2017Le nuove tecnologie nella gestione della patologia diabetica e l’educazione terapeuticaLe innovazioni tecnologiche sono sempre più diffuse anche per il trattamento della patologia diabetica, soprattutto per quanto riguarda l’auto-controllo: esistono diversi sistemi avanzati per il monitoraggio della glicemia. Il vero vantaggio per il paziente resta l’educazione al loro uso. Posted in EVENTI - 2017
  • 29 maggio 2017Educazione terapeutica e nuove tecnologie nella gestione del diabeteLe innovazioni degli strumenti tecnologici a disposizione delle persone con diabete, soprattutto diabete di tipo 1, sono sempre più diffuse, soprattutto per quanto riguarda l’auto-controllo: esistono, infatti, diversi sistemi avanzati per il monitoraggio della glicemia. Posted in Nuove tecnologie
  • 6 giugno 2017Caro diario, dopo sedici anni e tanti chilometri…20 aprile 2017, Otres Beach, Cambogia: Memories…. È cominciato tutto sedici anni fa, proprio dopo le feste di Natale. Avevo appena compiuto 11 anni, facevo ginnastica artistica a livello dilettantistico e un senso di costante debolezza aveva spinto i miei genitori a farmi fare le analisi del sangue. Intanto stavo anche dimagrendo e, per evitare di scendere sotto a quei pochi quaranta […] Posted in For a piece of cake