Documenti da portare sempre con sé

Oltre ai documenti di identità personale (carta di identità valida per l’estero o passaporto), dovrai sempre portare con te per qualsiasi evenienza la seguente documentazione:

Documenti indispensabili

    • CERTIFICATO MEDICO (compilato anche in inglese e nella lingua del paese o dei paesi di destinazione se ti rechi all’estero) dove indicare i dati relativi a:

      • Diagnosi e tipo di diabete (1 o 2)
      • Terapie in atto (piano terapeutico personalizzato)
      • Eventuali complicanze
      • Necessità di portare al seguito dispositivi per il monitoraggio della glicemia e per la somministrazione di insulina, per evitare problemi alla dogana e controlli antiterrorismo (c’è il rischio di essere scambiati per un tossicodipendente)
    • RICETTA MEDICA della ASL di appartenenza, altrimenti, pur rimanendo in Italia e spostandosi soltanto di regione, può capitare di dover pagare l’insulina a prezzo pieno.
    • TESSERA PERSONALE DEL DIABETICO (Carta di emergenza) (Legge 16 marzo 1987 N°115 – G.U. n° 71 del 26/3/87), dove annotare i numeri dei familiari e il numero del Centro Diabetologico di riferimento. (Inoltre, soprattutto per chi va in paesi molto lontani e in territori difficilmente raggiungibili, è consigliata una medaglietta che riporti tutte le indicazioni sanitarie essenziali). Meglio portare anche una traduzione almeno in inglese, se non nella lingua del Paesi di destinazione.
    • RELAZIONE SINTETICA DEL PROPRIO STATO CLINICO E DELLA TERAPIA IN ATTO (con nome della molecola) e recapito del proprio medico di fiducia per eventuali contatti di emergenza.stinazione.
    • TESSERA DELLE VACCINAZIONI (Se richiesta nel Paese di destinazione)
    • DIARIO DELL’AUTOCONTROLLO 
    • TESSERA SANITARIA 
    • RIASSUNTO DELLA PROPRIA STORIA CLINICA rilasciata dal tuo medico e/o lettera di dimissione ospedaliera se c’e’ stato un recente ricovero
    • LISTA DI ALIMENTI E FARMACI A CUI SEI INTOLLERANTE
    • CODICE FISCALE
  • TESSERA EUROPEA DI ASSICURAZIONE MALATTIA (TEAM) (se la meta è un paese dell’Unione Europea (UE) e/o ASSICURAZIONE SANITARIA PRIVATA (se nel Paese di destinazione non esistono convenzioni, non esiste un SSN o le spese da sostenere sono molto costose, come negli USA; se si hanno difficoltà di lingua)

 

 

Legge 16 marzo 1987 N°115 – G.U. n° 71 del 26/3/87 »

Di tutti i documenti di questo elenco, l’ideale sarebbe avere oltre ad un originale anche una traduzione nella lingua del/dei Paese/i di destinazione. Magari non si dovrà mai mostrarli (meglio così) ma, nel caso, meglio averli con sé ed essere capiti il più rapidamente possibile.

Potrebbero interessarti