Dolce Diabete

Diabete Impariamo a conoscere il diabete giocando e divertendoci

Mauro Di Leo
Technological Research, 2002

 

Comunicare con un bambino può essere un’impresa difficile, e può esserlo ancora di più se vogliamo richiamare l’attenzione del bambino che ha il diabete. Il tentativo è quello di aumentare la comprensione della malattia, incoraggiando il bambino a partecipare, dapprima con l’aiuto dei genitori, successivamente da solo, al controllo della propria malattia. Un vocabolario parallelo a quello consueto, che l’educatore può utilizzare con il bambino, è il linguaggio ricreativo, vale a dire la comunicazione e l’educazione attraverso il gioco, utilizzando gli stessi metodi che generalmente qualunque bambino o ragazzo utilizzano nella loro vita. È stato reso possibile scrivere un libro inconsueto, di facile comprensione per i bambini diabetici dai 6 ai 12 anni, e per i loro genitori, ma utile e divertente per tutti. [sito]

Potrebbero interessarti

  • 11 marzo 2017Impariamo a leggere le etichette alimentariLeggere le etichette può contribuire alla prevenzione delle malattie: è possibile fare scelte più sane e più corrette in termini di apporto ed equilibrio tra i nutrienti e nel lungo termine questo può fare la differenza. Posted in Comportamento a tavola
  • 9 marzo 2017Approvato in Campania il “Flash Glucose Monitoring”La Regione Campania ha autorizzato la prescrizione del sistema di Monitoraggio Flash del Glucosio - FGM - ai pazienti affetti da Diabete Tipo I e ai pazienti diabetici che eseguono almeno quattro controlli glicemici al giorno come da Delibera della Giunta Regionale n. 98 del 28/02/2017. Posted in Regioni
  • 6 marzo 2017Diario indiano – In bicicletta col diabete di tipo 1L'arrivo a Jaipur, India, ci sconvolge immediatamente i sensi: l'udito è stordito dalla vita chiassosa della città e dai clacson perennemente in funzione nelle mani di guidatori spericolati; l'olfatto è deliziato dai profumi intensi del cibo di strada e poi mortificato dal tanfo di urina che proviene dagli orinatoi piazzati sulle pareti di vie pubbliche; il gusto è disorientato dalle […] Posted in For a piece of cake