#DRIttiaVoi – Tavola Rotonda per parlare di diabete di tipo 1

Milano, San Raffaele, 30 gennaio 2016 – Grandissima partecipazione a DRItti a Voi, la prima tavola rotonda –  speriamo di una lunga serie – come promesso dagli organizzatori stessi – per parlare di diabete di tipo 1 insieme ai numerosi clinici e ricercatori del San Raffaele  Diabetes Research Institute (DRI) di Milano.

 

dritti-a-voiFrancesca Ulivi, giornalista e diabetica di tipo 1, con diagnosi proprio al San Raffaele, ha moderato la tavola rotonda con piglio brillante e coinvolgente di chi conosce bene il problema.

 

Durante l’evento si sono susseguite, ad un ritmo serrato, una serie di domande da parte del pubblico a cui sono state date risposte esaurienti e dettagliate dai numerosi clinici e scienziati del Diabetes Research Institute (DRI) intervenuti: Graziano Barera, Manuela Battaglia, Eleonora Bianconi, Emanuele Bosi, Riccardo Bonfanti, Amelia Caretto, Maria Teresa Castiglioni, Maria Iole Colombini,Nicoletta Dozio, Marika Falcone, Giulio Frontino, Pauline Grogan, Vito Lampasona, Rosangela Lattanzio, Andrea Laurenzi, Paola Maffi, Sabina Martinenghi, Franco Meschi, Rita Nano, Gabriella Panigoni, Rocco Pastore, Lorenzo Piemonti, Andrea Rigamonti, Marina Scavini, Valeria Sordi, Gianpaolo Zerbini.

 

 

Si è parlato di diabete di tipo 1 a tutto tondo: dai primi sintomi alla gestione della quotidianità, dalla predisposizione genetica agli aspetti psicologici, dalle complicanze all’evoluzione e ai traguardi sinora raggiunti dalla ricerca scientifica e alle prospettive realistiche future per quanto riguarda cellule staminali e trapianto di pancreas.

 

type 1 diabetesDurante la Tavola Rotonda si è parlato anche di TrialNet, un rete di centri che segue attentamente le persone potenzialmente a rischio di sviluppare diabete di tipo 1 (familiari di primo o secondo grado di soggetti con diabete di tipo 1) ed è in grado di predire con una certa accuratezza la probabilità di contrarre la malattia. L’obiettivo ultimo è quello di capire perché e come si sviluppa il diabete di tipo 1. Solo l’1-3% dei bimbi con genitore con diabete di tipo 1 ha la probabilità di sviluppare la malattia.

 

Conoscere la propria malattia fa già parte di un buon percorso terapeutico. Grazie alla disponibilità del San Raffaele Diabetes Research Institute (DRI) che per la prima volta ha aperto le porte alle persone con diabete di tipo 1: bambini, ragazzi, genitori e familiari per dialogare con loro in un modo chiaro e comprensibile. Per cambiare il mondo bisogna avere Coraggio #DRIttiaVoi.

 

 

Fonti

San Raffaele Diabetes Research Institute (DRI) »
Type 1 Diabetes TrialNet »

 

Vai alla pagina dell’evento »

Potrebbero interessarti