È vero che chi soffre di diabete di tipo 1 ha l’alito che “odora di frutta”?

Una complicanza temibile del diabete di tipo 1 è la chetoacidosi che si manifesta in condizioni di carenza o assenza di insulina  in cui l’organismo non può utilizzare il glucosio come fonte energetica. In questa situazione, vengono utilizzati fonti energetiche alternative con produzione di corpi chetonici che si accumulano nel sangue determinando acidosi metabolica.

L’acetone è un corpo chetonico estremamente volatile che viene eliminato attraverso i polmoni determinando alito acetonemico all’odore di frutta.

Potrebbero interessarti

  • 6 luglio 2017AGE e glicazione: che cosa sono?Il termine AGE si riferisce a una serie di composti chimici prodotti quando gli zuccheri si combinano con proteine o grassi (glicazione avanzata). Si trovano per esempio sulle superfici dorate o abbrustolite di cibi fritti o grigliati, oppure sul pane tostato. Posted in Carboidrati (zuccheri), Nutrizione
  • 26 giugno 2017Diabete e osteoporosi: quale correlazione?Un maggior rischio di fratture da osteoporosi è stato riscontrato sia in pazienti con diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2 (DT2). Il meccanismo responsabile è particolarmente complesso e non ancora del tutto chiarito. Posted in Diabete e osteoporosi
  • 31 maggio 2017I rischi del fumoIl fumo è considerato il principale fattore di rischio per le patologie respiratorie, malattie cardiovascolari, tumori al polmone, al cavo orale, laringe e diversi tipi di neoplasie. Il fumo, attivo o passivo, produce nell’organismo diversi effetti dannosi, tra cui un maggior rischio di diabete di tipo 2. Posted in Fumo