Fattori di rischio di ipoglicemia

COMPORTAMENTALI / STILE DI VITA

  • I più frequenti fattori comportamentali sono ritenuti i pasti irregolari o addirittura l’abitudine a saltarli
  • Altri fattori comprendono: eccesso di alcool (mangiare sempre qualcosa insieme), esercizio fisico intenso non previsto e farmaci ipoglicemizzanti (dosaggio/modalità temporale di assunzione)

 

PSICOLOGICI

 

TERAPEUTICI/FISIOLOGICI

  • Età avanzata
  • Durata del diabete
  • Carenze endocrine
  • Presenza di altre malattie (per es.: insufficienza del rene e del fegato)
  • Dieta ristretta
  • Perdita della residua capacità di secernere insulina
  • Alterazione dei processi di controregolazione
  • Perdita della capacità di riconoscere l’ipoglicemia
  • Politerapie (soprattutto nel soggetto anziano)
  • Ospedalizzazione recente (soggetto anziano)

 

Potrebbero interessarti

  • 10 luglio 2017Peptide C: che cos’è e che cosa misuraIl C-peptide viene considerato un indicatore di secrezione di insulina endogena da parte delle cellule beta del pancreas. I livelli di C-peptide si correlano sia al tipo di diabete che alla durata della malattia. Posted in Capire gli esami
  • 19 settembre 2017DT2, Studio DEVOTE: meno ipoglicemie gravi, più basso rischio di mortalitàI nuovi risultati dello studio DEVOTE, primo studio sugli esiti cardiovascolari che confronta le due insuline basali degludec e glargine, in pazienti con diabete di tipo 2, sono stati presentati al recente 53° Congresso dell’#EASD2017 (European Association for the Study of Diabetes) di Lisbona e pubblicati in contemporanea sulla prestigiosa rivista scientifica Diabetologia. Posted in Metformina e ipoglicemizzanti orali
  • 11 agosto 2017L’impatto del diabete in ItaliaOggi diamo i numeri sul diabete! Non per alimentare preoccupazioni, non per creare ansie ma per conoscere meglio l’entità e la crescita della malattia, per esserne più consapevoli. Posted in Italia