I centri diabetologici per curare gli obesi? Una proposta Sid

La diffusione dell’obesità, ormai una vera emergenza sociale, in continuo aumento, rende necessaria una maggiore capillarità di centri dove sia possibile avere consulenze nutrizionali, indicazioni per l’attività fisica e cure di primo livello.
Per questo, nel corso del convegno che si è svolto a Roma nei giorni scorsi, “Appropriatezza clinica, strutturale, tecnologica e operativa per la prevenzione, diagnosi e terapia dell’obesità e del diabete mellito”, per la presentazione del decimo numero dei Quaderni del Ministero della Salute, Gabriele Riccardi, presidente della Società Italiana di Diabetologia (Sid), ha presentato la proposta di trasformare i centri diabetologici in strutture assistenziali per la cura degli obesi.
Si tratta di sfruttare la diffusione capillare dei centri, unendo la gestione delle due patologie; spiega Riccardi: «L’ideale sarebbe avere un centro ogni 100mila abitanti, ognuno dotato di almeno 4-6 diabetologi, dietisti, infermieri, dove il medico di famiglia potrà inviare i suoi pazienti con problemi di peso. I diabetologi, che sono già abituati a prendersi cura di pazienti obesi e in sovrappeso, potranno così offrire loro un trattamento intensivo e multidisciplinare che tenga conto della specificità di ciascun utente, dal punto di vista metabolico, clinico e psicologico».

 

 

 

 

Fonte 29 settembre 2011, Sanità News

Potrebbero interessarti