I frutti della salute. Virtù e proprietà degli agrumi freschi e trasformati di Sicilia

Siracusa, 28 maggio 2015, Camera di Commercio, ore 17

 

Workshop aperto a tutti

Arance rosse, limoni e pompelmi proteggono il cuore grazie al loro contenuto di naringenina, un flavonoide dalla potente azione antiossidante che aiuta a contrastare numerose patologie del nostro organismo. L’arancia rossa in particolare è efficace sia nella prevenzione del diabete che nel controllo del peso. E recenti studi, ancora in corso, dimostrerebbero che il succo del limone, aiuta a contrastare la formazione di calcoli renali grazie al ricco contenuto di citrati.


I frutti della salute. Virtù e proprietà degli agrumi freschi e trasformati di Sicilia

 

Non solo bombe vitaminiche

La natura in Sicilia è generosa di frutti come gli agrumi che, consumati freschi o in forma di spremute e succhi, confermano ogni giorno gli innumerevoli benefìci dei loro principi attivi e ci proteggono da diabete, obesità, cancro. Le arance rosse sono un simbolo della Sicilia e sono state particolarmente studiate per il ricco contenuto di componenti attivi preziosi come antocianine, acidi idrossicinnaminici, flavonoidi, acido ascorbico (vitamina C) e molti altri.  Tutti gli agrumi contengono una grande quantità di sostanze benefiche molto attive (in particolare nella buccia) e di polifenoli che, tra le altre proprietà, vantano una spiccata azione antinfiammatoria e anti-tumorale. Gli agrumi aumentano l’assorbimento e l’efficacia di altre sostanze vegetali: attivano e rafforzano il sistema immunitario.  Un piccolo trucco per sfruttare queste proprietà? Per esempio aggiungere un cucchiaino di succo di limone nell’insalata; in questo modo semplice di aumenta l’assorbimento di vitamine, minerali e sostanze vegetali secondarie e l’olio viene protetto dall’ossidazione.

 

Il Workshop: un’occasione di dialogo e informazione aperto a tutti

Queste e altre interessanti notizie  saranno al centro del workshop “I frutti della salute. Virtù e proprietà degli agrumi freschi e trasformati di Sicilia” (Siracusa, Camera di Commercio, giovedì 28 maggio, ore 17) che metterà a confronto diversi punti di vista: primari ospedalieri, docenti universitari e ricercatori dell’Università di Pisa e di Catania e dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” di Bergamo.
Il convegno, aperto al grande pubblico e rivolto in particolare a medici di base, pediatri, specialisti (cardiologi, nefrologi, diabetologi, nutrizionisti) consentirà ai dottori agronomi e forestali di acquisire crediti di aggiornamento professionale.

L’evento è organizzato dal Distretto Agrumi di Sicilia in collaborazione con il Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) nell’ambito delle iniziative correlate a Expo 2015 per valorizzare la migliore produzione agrumicola siciliana Dop, Igp e bio sia nella versione fresca (ovvero il frutto intero) che trasformata in succhi, spremute e oli essenziali per i laboratori fitoterapici e farmaceutici.

 

I partecipanti al convegno

I numerosi partecipanti verranno introdotti dal presidente del Distretto Agrumi di Sicilia,  d.ssa Federica Argentati. Interverranno al convegno di Siracusa:
Maria Rosa Caruso (Azienda Ospedaliera Giovanni XXIII di Bergamo): il limone nella prevenzione della calcolosi renale;
Vincenzo Calderone (Dipartimento di Farmacia, Università di Pisa): le proprietà della naringenina come cardioprotettore;
Fabio Galvano (Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologie, Università di Catania): i benefici dell’arancia rossa nella prevenzione del diabete e dell’obesità;
Salvatore Torrisi, amministratore unico AAT (Agroindustry Advanced Technologies) azienda che realizza macchinari per la spremitura “espresso” di arance, sempre più spesso affiancati nelle scuole, nelle università e negli ospedali ai tradizionali dispenser di bibite gassate per consentire ai consumatori una scelta salutare: quella di un buon succo di frutta, assolutamente naturale e soprattutto fresco.
Dopo i saluti di Roberto Cappellani, segretario della Camera di commercio aretusea, il seminario sarà moderato da Fabio Moschella, presidente del Consorzio di tutela del Limone di Siracusa Igp e figura di riferimento del comparto agrumicolo nel territorio aretuseo.

 

Il patrimonio di sole e natura di Sicilia in due video

Durante il workshop verranno proiettati due video:
–  “Un giorno nell’isola del sole” è il video istituzionale del Distretto Agrumi di Sicilia, organismo che riunisce quattro consorzi di tutela (Arancia Rossa di Sicilia Igp, Arancia di Ribera Dop, Limone di Siracusa Igp e Limone Interdonato di Messina Igp), altri in via di accreditamento (Mandarino di Ciaculli e Limone dell’Etna) e oltre un centinaio fra aziende, cooperative, istituzioni e associazioni datoriali e di categoria della filiera agrumicola siciliana;
–  “Le virtù salutistiche del limone nella prevenzione dei calcoli renali” è il video prodotto dal Consorzio Limone di Siracusa.

 

 

 

Potrebbero interessarti