I geni che favoriscono diabete e artrite proteggono da altre malattie

Secondo uno studio dell’Università di Stanford pubblicato sulla rivista scientifica PloS One, i geni che favoriscono il diabete e l’artrite reumatoide avrebbero l’effetto positivo di proteggere da altre malattie causate da alcuni virus e da batteri molto comuni; questa sarebbe la ragione per cui durante l’evoluzione queste caratteristiche del Dna si sarebbero mantenute. A riprova di questa teoria i ricercatori hanno studiato sette patologie (fra cui i due tipi di diabete, l’artrite reumatoide e l’ipertensione) e il risultato, per il diabete di tipo 1, è stato che degli 80 principali tratti genetici – che continuano a diffondersi sempre più fra la popolazione – 52 indicano una disposizione a contrarre la malattia mentre gli altri hanno una funzione protettiva. Lo stesso è stato riscontrato per l’artrite reumatoide; invece, per alcune altre malattie non si sono riscontrati aumenti dei geni che le favorivano e per altre aumentavano parallelamente i geni protettivi e quelli che potevano indurle. Gli studiosi hanno osservato che alcuni dei geni che provocano il diabete avrebbero una funzione in parte protettiva nei confronti di alcuni enterovirus e quindi, secondo il loro parere, la stessa cosa potrebbe valere anche per altri geni.

 

 

 

Fonte: 19 agosto 2010, salute.agi.it

Potrebbero interessarti

  • 31 maggio 201731 maggio 2017: Giornata Mondiale senza Tabacco, i milanesi e il fumoÈ in crescita il numero di milanesi che dichiara di non avere intenzione di smettere di fumare. È questo uno dei dati che emerge dall’indagine che la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - LILT di Milano ha commissionato alla Doxa in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, che si celebra ogni 31 maggio. Posted in Fumo
  • 10 agosto 2017La sfida del “diabete urbano”Nel 1950 un abitante del pianeta su 3, pari a 749 milioni di persone, viveva in città; oggi è 1 su 2, cioè 3,9 miliardi; entro il 2050 saranno 2 su 3, per 6,4 miliardi. Contemporaneamente cresce il numero di persone con diabete, passate dai 285 milioni del 2010 ai 415 milioni di oggi. Posted in Italia
  • 26 luglio 2017Diabete e obesità. Il Parlamento approva risoluzione sulla salute nelle città3,5 milioni sono gli italiani con diabete, un terzo dei quali risiede nelle grandi città: il 35,2 per cento dei residenti è in sovrappeso e il 9,2 per cento con obesità; 4 italiani su 10 hanno una vita sedentaria. Posted in Italia