I giovani sono più vulnerabili alle conseguenze del diabete di tipo 2

Un anticipo degli effetti del diabete di tipo 2, che normalmente colpiscono gli adulti, sono stati riscontrati nel corso di uno studio in ragazzi al di sotto dei 17 anni, con diabete di tipo 2, nonostante le cure cui erano stati sottoposti; gli autori dello studio spiegano: «La rapida progressione dei sintomi ci ha stupito; pensavamo di aver fornito ai ragazzi i trattamenti migliori, ma nonostante questo, la malattia è avanzata.
Probabilmente, questo dipende dagli ormoni della pubertà, che aumentano l’insensibilità all’insulina».
I ricercatori dell’American Diabetes Association hanno osservato per almeno otto mesi circa 700 giovani dai dieci ai 17 anni, tutti molto sovrappeso e con diabete di tipo 2, una forma che in genere colpisce le persone di oltre 40 anni.
Benché per quattro anni tutti i giovani fossero stati curati con le stesse terapie usate per gli adulti, nel 34% del campione sono stati riscontrati gli effetti della malattia che in genere si presentano più avanti con l’età, come problemi cardiovascolari e pressione alta; inoltre, un indice di sofferenza dei reni, la microalbuminuria, è passata dal 6,3% dei ragazzi al 17%.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Diabetes Care.


Fonte:

The TODAY clinical trial  – Rapid Rise in Hypertension and Nephropathy in Youth With Type 2 Diabetes. Diabetes Care June 2013 vol. 36 no. 6 1735-1741 

Potrebbero interessarti

  • 18 gennaio 2017La dermopatia diabetica (“shin spots”): che cos’è?Il diabete di tipo 2, essendo una malattia metabolica, ha conseguenze su molti organi del nostro corpo, compresa la cute. La dermatopatia diabetica è tra le manifestazioni cutanee più comuni tra i diabetici di lunga data. Posted in Diabete e prurito
  • 2 febbraio 2017Struttura e funzioni delle unghieLe unghie di mani e piedi sono una particolare varietà di annessi cutanei, localizzati sulla falange distale delle dita. Oltre alla funzione protettiva quindi, esse contribuiscono a dare forza alle dita e agevolano la sensibilità tattile della presa e della motilità fine. Posted in Unghie e onicopatie
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie