I grassi animali contribuiscono alla cataratta

Una ricerca dell’Università di Oxford ha dimostrato che un’alimentazione troppo ricca di grassi animali contribuisce all’opacizzazione del cristallino, mentre una dieta ricca di verdure e di pesce lo mantiene integro più a lungo. Nel corso di 15 anni i ricercatori britannici hanno tenuto sotto osservazione oltre 27.000 abitanti di Oxford, senza diabete, raccogliendo i dati sui loro stili di vita e sulla loro alimentazione. La conclusione dei ricercatori è stata che «Esiste una forte correlazione fra il rischio di cataratta e la dieta seguita dal gruppo: l’incidenza della patologia oculare del cristallino si riduce progressivamente in chi mangia meno carne e preferisce il pesce; il rischio di cataratta è più basso fra i vegetariani (30% in meno) e ancora di più fra i vegani (40% in meno) che escludono dalla loro dieta anche i prodotto lattiero-caseari». Lo studio è stato pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, la rivista ufficiale dell’American Society for Nutrition.

 

 
Fonte 15 giugno 2011, iapb.it

Potrebbero interessarti

  • 6 dicembre 2017Torino: nuova tappa del Cities Changing Diabetes® ProgramNella Città metropolitana, capoluogo della Regione Piemonte, risiedono quasi 121 mila persone con diabete, il 5,3 per cento della popolazione censita, un record negativo per il Nord Italia; dagli esperti un invito alle amministrazioni cittadine a farsi carico della promozione della salute e della prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili come diabete tipo 2 e obesità. Posted in Mondo, Europa
  • 29 novembre 2017L’alimentazione della donna diabeticaLe donne con diabete, rispetto agli uomini, presentano una maggiore mortalità, dovuta alle complicanze della malattia. Il rischio di alcune complicanze diabetiche e la gravità delle stesse risulta essere maggiore nella donna. Posted in Nutrizione
  • 28 novembre 2017Esiste una correlazione tra la violenza del partner e il rischio di obesitá o di diabete di tipo 2?Il 25 novembre di ogni anno ricorre la Giornata contro la violenza sulle donne. In quest’occasione ci siamo chiesti se ci fosse qualche correlazione tra la violenza subita dalla donna e il maggior rischio o addirittura la maggiore incidenza di diabete di tipo 2 e/o di obesità. Posted in Diabete al femminile