I nutrienti

Siamo quello che mangiamo!
Il cibo è da sempre una delle necessità primarie della vita. Molte persone, tuttavia, lo considerano come un semplice mezzo di soddisfazione del proprio appetito, senza alcuna particolare o minima attenzione verso la sua composizione, quantità e varietà, fattori che condizionano nel tempo lo stato di salute di un individuo.

I nutrienti
Attraverso gli alimenti si introducono sostanze nutrienti indispensabili per mantenersi in buona salute e pienamente efficienti. Una dieta varia, ben bilanciata, aiuta a creare persone meglio nutrite, più sane, più ottimiste, e favorisce l’allungamento della vita. Sulla base della quantità che si ritrova normalmente nella dieta i nutrienti vengono suddivisi in macronutrienti (zuccheri, grassi e proteine) e micronutrienti (vitamine e minerali).

 

 

MACRONUTRIENTI Carboidrati o Glucidi (Zuccheri) »
Lipidi (Grassi) »
Protidi (Proteine) »
MICRONUTRIENTI Vitamine »
Minerali »

Sintesi delle funzioni dei nutrienti nel cibo
I nutrienti contenuti nel cibo devono svolgere almeno tre funzioni di base:

 

. 1 .
FORNIRE FONTI ENERGETICHE
(Carboidrati, lipidi)
. 2 .
COSTRUIRE I TESSUTI
(Proteine)
. 3 .
REGOLARE I PROCESSI METABOLICI
(Proteine, carboidrati, vitamine, minerali)

 

È importante sottolineare che i nutrienti interagiscono tra di loro. Esistono intime correlazioni tra tutti i nutrienti di base e i loro prodotti metabolici. Essi interagiscono costantemente come un “sistema dinamico” per creare e mantenere in buona salute il corpo umano. La carenza di uno o più nutrienti può, quindi, condizionare l’intero sistema.

Potrebbero interessarti

  • 19 gennaio 2017Nuova campagna di AIIPA: “Nutrizione e sicurezza specializzate”Il messaggio della nuova campagna dell’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari (AIIPA) si propone di fare chiarezza sulle caratteristiche e sulla qualità nutrizionale degli alimenti specifici per la prima infanzia, fabbricati e commercializzati nel rispetto della rigorosa normativa vigente. Posted in NEWS - 2017
  • 30 novembre 2016L’AmazzoniaLa foresta amazzonica è sempre stato un luogo che sognavo di poter visitare almeno una volta nella vita. Durante la pianificazione del mio viaggio intorno al mondo senza aerei avevo piazzato la cosiddetta "bandierina", proprio lì, nel centro del Brasile. Dal punto di vista del diabete, tuttavia, sembrava poter creare non pochi problemi. Posted in Trip Therapy Blog Claudio Pelizzeni
  • 5 dicembre 2016Com’è fatto il nostro occhio?La superficie del bulbo oculare è formata da tre strati: il più esterno, molto resistente, la sclera, che costituisce la parte bianca dell’occhio e contribuisce a determinarne la forma. Posted in Complicanze oculari - Retinopatia