I pediatri contro gli eccessi alimentari dei bambini

In Italia un bambino su tre è obeso o sovrappeso e quasi la metà delle mamme non se ne rende conto: questi i dati diffusi nel corso del 67° Congresso della Sip (Società Italiana di Pediatria) appena concluso a Milano; dati allarmanti che evidenziano la responsabilità della sovralimentazione cui sono sottoposti i bambini fin dalla nascita, nell’aumento dell’incidenza dell’obesità infantile. Le raccomandazioni dei pediatri sono state riassunte in dieci azioni per prevenire gli eccessi alimentari: le aziende che producono alimenti per neonati e bambini diminuiscano le proteine nel latte artificiale e gli zuccheri, le neomamme allattino al seno fino al compimento del primo anno di vita e seguano precise direttive per lo svezzamento, i genitori e chi si occupa dei bambini non esagerino con proteine e latticini e dissetino i figli con l’acqua evitando bevande gassate e zuccherate. È necessario anche modificare gli stili di vita controllando regolarmente il peso dei bambini e la loro alimentazione, con porzioni adeguate di cibo, senza esagerazioni; deve essere incrementata l’attività fisica, possibilmente all’aria aperta, evitando la sedentarietà.

 

 
Fonte 8 giugno 2011, repubblica.it

Potrebbero interessarti

  • 19 aprile 2017Diabete e obesità (diabesità): malattie sociali dal notevole impattoL’ Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation, in collaborazione con Istat, ha presentato a Roma, la 10° Edizione dell’Italian Diabetes & Obesity Barometer Report. Posted in Mondo, Europa
  • 26 aprile 2017Che cosa sono i trigliceridi?I trigliceridi sono i grassi più diffusi, costituiscono il 90% dei grassi presenti negli alimenti e sono i principali componenti del tessuto adiposo (quelli che si depositano nei famosi cuscinetti!) e che formano il grasso viscerale intorno alla vita, il più pericoloso per la salute di cuore, vasi, cervello e rene. Posted in Grassi
  • 27 aprile 2017Il Diabete giovanile: se ne parlerà il 6 maggio a NovaraObiettivo dell’incontro del 6 maggio è quello di far conoscere, condividere esperienze e saperne di più sul ‘mondo del diabete giovanile’, un tema che interessa sempre più famiglie italiane e che è particolarmente critico sia per il periodo delicato di crescita dell’adolescenza sia per lo stile di vita troppo spesso non adeguato. Posted in Fabio Braga