Il diabete ai tempi del cibo

Il diabete al tempo del ciboA cura di Emanuela Baio
Editore Franco Angeli, 2015

Presentato in Expo Milano 2015.

 

 

Dall’autrice: “Per le persone diabetiche, ma non solo per loro, l’alimentazione sana e l’attività fisica costante sono terapeutiche, complementari a farmaci ed autocontrollo della glicemia. Sfogliando le pagine del libro si sfatano vecchie credenze e falsi miti: i diabetici possono mangiare i dolci, ciò che conta è la quantità, è quindi terminata l’era delle restrizioni amare. La regola aurea per la loro salute è che “si può mangiare di tutto, ma non sempre tutto”.

Proprio al tempo di Expo il testo vuole dimostrare come i principi della Dieta Mediterranea, o della Mediterraneità, siano salutari e terapeutici.
#ildiabetealtempodelcibo #emanuelabaio

 

 

Potrebbero interessarti

  • 31 marzo 2017Promuovere il Patient Engagement nella gestione della cronicità: raccomandazioni per la praticaMercoledì 5 aprile 2017, all’Università Cattolica in largo Gemelli, Milano ricercatori, rappresentanti del mondo clinico, delle associazioni di pazienti e di volontariato e della politica si confronteranno nella Prima Conferenza di Consenso Italiana sul Patient Engagement (CCIPE) in ambito clinico-assistenziale per le malattie croniche, tra cui il diabete. Posted in Linee guida
  • 2 febbraio 2017Ho il diabete, non sono il diabeteQuanto conta il coinvolgimento attivo della persona con diabete nel suo percorso di cura? Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Serena Barello**, della Facoltà di Psicologia, Università Cattolica del Sacro Cuore durante un recente convegno organizzato dall’Associazione Diabetici della Provincia di Milano Onlus, presieduta dalla d.ssa Maria Luigia Mottes. Posted in Psicologia
  • 11 marzo 2017Qi gong. Uno strumento prezioso per la salute e il benessereNon sono un maestro né mai lo sarò. Neppure vorrei esserlo. E i motivi sono innumerevoli. Per cui, parafrasando un grande delle letteratura (lui sì, maestro…) “così è se vi pare…” Essere maestri implica conoscenza, umiltà, costanza, amore per gli altri. In me non credo coesistano tanti valori. Una cosa però è certa: a questo mondo vorrei esprimere il mio umile punto di vista. Posted in T’Ai Chi Ch’Uan - Un’ avventura… nel benessere