Il glucosio monitorato da un microlaboratorio sottopelle

In base ai risultati di uno studio realizzato dai ricercatori dell’Università di San Diego, un dispositivo innestato sottopelle potrebbe in futuro permettere ai diabetici di controllare il proprio livello di glucosio. Durante la ricerca, che è stata pubblicata su Science Traslational Medicine, un vero ‘microlaboratorio’ di circa quattro centimetri per 15 millimetri, è stato impiantato in alcuni maiali e per un anno e mezzo ha registrato il loro livello di glucosio e ne ha trasmesso i dati in tempo reale a un ricevitore esterno grande quanto un telefono cellulare. Secondo i ricercatori «In futuro si potranno costruire dei veri telefoni che consentiranno di segnalare l’innalzamento eccessivo del livello di glucosio e il monitoraggio notturno, per esempio nei casi di diabete infantile».

 

 

 

Fonte: 29 luglio 2010, salute.agi.it

Potrebbero interessarti

  • 7 gennaio 2017Prevenzione e cura del piede diabeticoLa cura quotidiana dei piedi è essenziale per la persona con diabete, per mantenerli sani, per facilitare la rapida identificazione di eventuali alterazioni e per prevenire il piede diabetico, una complicanza subdola e invalidante che se diagnosticata precocemente può essere contrastata in modo efficace. Posted in Complicanze
  • 14 novembre 2016Corso sull’alimentazione corretta nel diabetico di tipo 1 in terapia insulinica intensivaSSD DIABETOLOGIA - ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Milano. In collaborazione con Associazione Diabetici della Provincia di Milano. Gli incontri si terranno presso Ospedale Niguarda – Piazza Ospedale Maggiore 3, Milano. Posted in EVENTI - 2016
  • 8 novembre 2016Occhi sul diabete12 novembre 2016 - Novara, Piazza Duomo. In occasione della Giornata Mondiale del Diabete 2016, Agd Novara Onlus e Croce Rossa Italiana effettueranno la prova gratuita della glicemia a tutti coloro che verranno presso lo stand. Posted in EVENTI - 2016