Il glucosio monitorato da un microlaboratorio sottopelle

In base ai risultati di uno studio realizzato dai ricercatori dell’Università di San Diego, un dispositivo innestato sottopelle potrebbe in futuro permettere ai diabetici di controllare il proprio livello di glucosio. Durante la ricerca, che è stata pubblicata su Science Traslational Medicine, un vero ‘microlaboratorio’ di circa quattro centimetri per 15 millimetri, è stato impiantato in alcuni maiali e per un anno e mezzo ha registrato il loro livello di glucosio e ne ha trasmesso i dati in tempo reale a un ricevitore esterno grande quanto un telefono cellulare. Secondo i ricercatori «In futuro si potranno costruire dei veri telefoni che consentiranno di segnalare l’innalzamento eccessivo del livello di glucosio e il monitoraggio notturno, per esempio nei casi di diabete infantile».

 

 

 

Fonte: 29 luglio 2010, salute.agi.it

Potrebbero interessarti