In che modo il controllo dell’emoglobina glicata si integra con quello della glicemia?

Entrambi, insieme, sono indicatori clinici molto importanti.
L’automonitoraggio della glicemia ti fornisce una fotografia istantanea del controllo glicemico al momento dell’esame (la glicemia varia continuamente nell’arco delle 24 ore), ma che cosa accade nel resto della giornata o nei giorni in cui non ti misuri la glicemia? L’emoglobina A1c ti fornisce questo dato: un quadro medio generale della qualità del controllo glicemico degli ultimi 2-3 mesi.

E’ proprio l’insieme di questi due esami, glicemia e HbA1c, che consente sia a te che al tuo medico di capire se la malattia è davvero ben controllata e quindi vi è un basso rischio di complicazioni future.

 

E’ importante perciò confrontare regolarmente i risultati quotidiani della glicemia con il test periodico della HbA1c.

 

 

Potrebbero interessarti

  • 27 giugno 2017Lo studio REMOVALIl trattamento a lungo termine con metformina potrebbe ridurre il rischio cardiovascolare negli adulti con diabete tipo 1: questi i risultati dello studio REMOVAL (REducing with MetfOrmin Vascular Adverse Lesions) presentati alle 77° Sessioni scientifiche dell’American Diabetes Association (ADA 2017).   Posted in Metformina e ipoglicemizzanti orali
  • 13 luglio 2017Diabete di tipo 1: quali sono i fattori predittivi di insufficienza renale cronica?Pubblicata su Scientific Reports, 12 giugno 2017, una nuova ricerca dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD) che ha coinvolto oltre 2.600 pazienti con diabete di tipo 1 (DT1) seguiti dai Centri di Diabetologia di tutta Italia. Posted in Nefropatia
  • 6 luglio 2017I.M.L. – Cooperativa Iniziativa Medica LombardaIML, iniziativa no profit, è in grado di offrire ai medici di famiglia tutti gli strumenti necessari per la gestione della cronicità che, da soli, non potrebbero avere. Si occupa della fornitura di strumenti informatici sempre più avanzati e di supporto al telemonitoraggio e alla telemedicina. Posted in Regioni