La dermopatia diabetica (“shin spots”): che cos’è?

Il diabete di tipo 2, essendo una malattia metabolica, ha conseguenze su molti organi del nostro corpo, compresa la cute. La dermatopatia diabetica (DD) è tra le manifestazioni cutanee più comuni tra i diabetici di lunga data.

 

La dermopatia diabetica (DD) o papule pretibiali pigmentate è una manifestazione cutanea senza sintomi provocata da una microangiopatia ovvero da un danno ai piccoli vasi della circolazione periferica (rete capillare) soprattutto in soggetti che soffrono di diabete da molti anni affetti da neuropatia, nefropatia e/o retinopatia.

Alcuni studi hanno anche sottolineato una relazione tra la DD e la malattia coronarica. Non esiste ad oggi un trattamento efficace e raccomandabile per la cura specifica di questa dermatosi, a parte il buon controllo del diabete che ne rallenta la manifestazione.
La dermatopatia diabetica è caratterizzata dalla comparsa sulla parte anteriore delle gambe (zona della tibia) di piccole papule, dapprima rosa che si trasformano poi in  macchie confluenti di colore marrone chiaro (per deposizione di emosiderina e melanina), dalla forma irregolare e la superficie depressa, che si manifestano più volte e spesso guariscono da sole nel giro di 1 o 2 anni. In alcuni diabetici compaiono ex novo, in altri si manifestano dopo una fase squamoso-eritematosa. Talvolta si riscontra un trauma antecedente alla comparsa.

La DD è più frequente negli uomini diabetici sebbene talvolta possa riscontrarsi anche in soggetti non diabetici con problemi circolatori.


Per vedere l’aspetto delle macchie della dermatopatia diabetica »

Video (in inglese)

 

 

 

Fonti

– Bustan RS et al – Specific skin signs as a cutaneous marker of diabetes mellitus and the prediabetic state – a systematic review. Dan Med J 2017 Jan;64(1)
– Mirhoseini M et al – A study on the association of diabetic dermopathy with nephropathy and retinopathy in patients with type 2 diabetes mellitusJ Nephropathol 2016 Oct;5(4):139-143
– Brzezinski P et al – Diabetic dermopathy (“shin spots”) and diabetic bullae (“bullosis diabeticorum”) at the same patient. Pak J Med Sci 2015 Sep-Oct;31(5):1275-6
– Furqan S et al – Skin manifestations in diabetes mellitusJ Ayub Med Coll Abbottabad 2014 Jan-Mar;26(1):46-8
– Shivanna Ragunatha et al – Cutaneous Disorders In 500 Diabetic Patients Attending Diabetic Clinic. Indian J Dermatol 2011 Mar-Apr; 56(2): 160–164
– Mahajan S et al – Cutaneous manifestation of diabetes mellitus. Indian J Dermatol Venereol Leprol. 2003 Mar-Apr;69(2):105-8
– Dependra Kumar Timshina et al – A Clinical Study of Dermatoses in Diabetes to Establish its Markers. Indian J Dermatol 2012 Jan-Feb; 57(1): 20–25
– Adams SP – Dermacase. Diabetic dermopathy. Can Fam Physician 2001 Apr;47:725, 729
– Stulberg DL et al – Common hyperpigmentation disorders in adults: Part II. Melanoma, seborrheic keratoses, acanthosis nigricans, melasma, diabetic dermopathy, tinea versicolor, and postinflammatory hyperpigmentation. Am Fam Physician 2003 Nov 15;68(10):1963-8
– McCash S, Emanuel PO – Defining diabetic dermopathy. J Dermatol. 2011 Oct;38(10):988-92
– Morgan AJ, Schwartz RA – Diabetic dermopathy: A subtle sign with grave implications. J Am Acad Dermatol 2008 Mar;58(3):447-51

 

Potrebbero interessarti

  • 14 aprile 2017La psoriasi nella persona diabeticaLa psoriasi è una patologia infiammatoria cronica della cute, ricorrente, mai contagiosa, molto diffusa che colpisce prevalentemente la cute e suoi annessi, articolazioni e più raramente mucose (orale, genitale). Posted in Diabete e prurito
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie
  • 12 aprile 2017Greendogs – Addestramento cani per diabeticiCon il metodo che utilizzo, anche il cane già integrato in famiglia, può essere addestrato a svolgere un compito di cane di ausilio o supporto per un familiare diabetico (tipo 1) con il quale già esiste un rapporto di affetto e fiducia. Posted in Greendogs, Cani per diabetici