La Giornata Mondiale del Diabete nelle piazze d’Italia

In vista della Giornata Mondiale del Diabete, sabato 9 e domenica 10 novembre prossimi, nelle principali piazze d’Italia saranno allestiti punti d’informazione, veri presidi diabetologici, dove, sotto il simbolo del Cerchio Blu di Uniti contro il Diabete, diabetologi, infermieri, operatori sanitari e volontari, forniranno consulenze gratuite e distribuiranno materiale informativo.
La prevenzione, soprattutto del diabete di tipo 2, può essere determinante per evitarne l’insorgenza; è semplice ed economica perché è basata soprattutto sull’adozione di corretti stili di vita, l’alimentazione sana e l’esercizio fisico.
Per sensibilizzare l’opinione pubblica di tutto il mondo sul diabete, e per fornire informazioni sulle terapie e sul modo di prevenirlo, dal 1991 l’International Diabetes Federation (Idf) e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) il 14 novembre celebrano la Giornata Mondiale del Diabete; l’Idf riunisce 200 associazioni sparse in oltre 160 paesi, che rappresentano milioni di persone direttamente interessate al diabete, in quanto malate o familiari di malati, e operatori sanitari; tema di quest’anno è ancora Educazione e Prevenzione del Diabete, perché solo grazie alla conoscenza e alla diffusione dei metodi di prevenzione si potrà arginare quella che sta diventando un’epidemia planetaria.
In Italia la Giornata Mondiale del Diabete è promossa dal 2001 dall’Associazione Medici Diabetologi (Amd) e dalla Società Italiana di Diabetologia (Sid) ed è coordinata dall’anno successivo da Diabete Italia, che riunisce tutte le società scientifiche e le associazioni di pazienti e professionisti nel campo del trattamento del diabete.

 

Fonte
La Redazione

Potrebbero interessarti