La pasta italiana riduce l’assorbimento degli zuccheri

L’indice glicemico della pasta prodotta in Italia è migliore rispetto a quello della pasta prodotta all’estero grazie all’alta qualità delle materie prime e dei nostri sistemi di essiccazione che ne rendono lo zucchero assimilabile più lentamente, a vantaggio del sistema cardiocircolatorio, delle funzioni intestinali e della linea. Della tutela e della promozione della tradizione alimentare e gastronomica italiana si è trattato nel corso di ‘Alimentazione su misura’ che si è svolta nei giorni scorsi a Padova; ne hanno discusso il presidente dei Produttori di Pasta fresca della Confartigianato Veneto, Luca Dalla Corte, e Giacomo Mondelli, esperto del settore. Da Corte ha sottolineato che «Genuinità e salubrità sono le garanzie sempre più richieste dai consumatori di prodotti alimentari italiani, dunque è necessario dedicare grande attenzione anche al marketing e all’immagine dei nostri prodotti per identificare strade innovative che garantiscano il successo sui mercati interni ed esteri. Per superare la crisi mondiale le piccole imprese artigiane, che incontrano ostacoli nella distribuzione e vendita pur realizzando prodotti di alta qualità, devono trovare soluzioni per internazionalizzarsi e aumentare e consolidare la propria presenza sui mercati esteri».

 

 

 

Fonte: 9 ottobre, agi.it

Potrebbero interessarti

  • 19 aprile 2017Night market e frutta fresca: Myanmar, benvenuti nel Sud-Est AsiaticoAllo scattare del settimo mese dalla partenza, suonati i 9500 km, prendiamo un aereo - anzi tre per l'esattezza - che ci portano da Guwahati, India, fino a Mandalay, la bellissima città birmana sede del famoso Palazzo Reale. Aspetta aspetta, un aereo? Posted in For a piece of cake
  • 27 aprile 2017Il Diabete giovanile: se ne parlerà il 6 maggio a NovaraObiettivo dell’incontro del 6 maggio è quello di far conoscere, condividere esperienze e saperne di più sul ‘mondo del diabete giovanile’, un tema che interessa sempre più famiglie italiane e che è particolarmente critico sia per il periodo delicato di crescita dell’adolescenza sia per lo stile di vita troppo spesso non adeguato. Posted in Fabio Braga
  • 24 marzo 2017Nepal: stupore, tante salite e poca insulinaÈ il 4 dicembre ed io e Riccardo stiamo varcando il confine nepalese dopo quasi un mese di India che ha messo a dura prova i nostri nervi. L'eccitazione è un stato che ci accompagna ad ogni frontiera, curiosi come siamo di scoprire usi, costumi e tradizioni di un nuovo popolo. Posted in For a piece of cake