La salute mentale è legata all’obesità

Gli obesi soffrono più frequentemente di ansia e di problemi di salute mentale in generale. Lo stato di salute fisica e mentale di oltre 1.200  volontari sono stati esaminati dagli studiosi dell’Università del Queensland Centrale che hanno osservato che i problemi emotivi avevano un impatto maggiore sulle loro attività fra gli obesi di 45 e i 54 anni rispetto ai coetanei più magri; inoltre, nel mese precedente l’inizio dello studio gli obesi si sono sentiti meno tranquilli. Quello che i ricercatori non hanno ancora stabilito è se i problemi di salute mentale siano causati dall’obesità o ne siano una conseguenza. Brenda Happel, dell’Istituto di Ricerca sulla Salute e le Scienze dell’università australiana, ha scritto sull’Australian Health Review che «Un obeso ha spesso problemi di salute e questo gli provoca ansia e depressione che a loro volta influiscono negativamente sulla sua capacità di dedicarsi all’esercizio fisico e a un’alimentazione sana. Nell’obeso spesso si crea un ‘ciclo’ in cui l’obesità è fonte di ansia e questa lo spinge a uno stile di vita poco sano». Anche i consigli alimentari delle riviste che contemporaneamente ospitano pubblicità di prodotti dimagranti insieme a quelle di alimenti ricchi di zuccheri possono disorientare chi legge. In Australia il 61% degli adulti e il 25% dei minori è obeso o sovrappeso.

 
Fonte: 24 gennaio 2011, Sanità News ISS

Potrebbero interessarti

  • 8 febbraio 2017Il T’Ai Chi Ch’Uan, un percorso per il nostro benessereIntervista al Maestro Davide Leonardi. Allievo di Chang Dsu Yao, il grande maestro che portò in occidente il T'Ai Chi Ch'Uan (Tajiquan o Tai chi come diciamo noi occidentali), Davide Leonardi da oltre quattro lustri insegna le stesse discipline a tantissimi praticanti in provincia di Torino. Posted in T’Ai Chi Ch’Uan - Un’ avventura… nel benessere
  • 28 novembre 2016T’Ai Chi Ch’Uan: le originiIl T’AI Chi Ch’Uan (il cui nome cinese è “Boxe della suprema polarità”) ha un’origine semplice e complessa al tempo stesso. Nato come stile e disciplina “segreta” la sua storia si perde nella notte dei tempi e, attraverso varie leggende è pervenuta fino ai noi grazie a vari maestri, il più noto dei quali fu Chang Dsu Yao. Posted in T’Ai Chi Ch’Uan - Un’ avventura… nel benessere
  • 30 novembre 2016L’AmazzoniaLa foresta amazzonica è sempre stato un luogo che sognavo di poter visitare almeno una volta nella vita. Durante la pianificazione del mio viaggio intorno al mondo senza aerei avevo piazzato la cosiddetta "bandierina", proprio lì, nel centro del Brasile. Dal punto di vista del diabete, tuttavia, sembrava poter creare non pochi problemi. Posted in Trip Therapy Blog Claudio Pelizzeni