Malattie cardiovascolari: a Perugia un convegno per parlare di prevenzione

Per combattere la diffusione delle malattie cardiovascolari è necessaria un’efficace politica di prevenzione e informazione. Questo l’argomento del convegno organizzato a Perugia il 26 gennaio.
I rappresentati del Ministero della Sanità e le società presenti al forum hanno voluto sottolineare l’importanza di un rigoroso controllo sui fattori che espongono maggiormente al rischio vascolare, quali ad esempio il diabete, l’ipertensione e l’insufficienza renale. Un aiuto efficace per chi soffre già di queste patologie arriva dai farmaci cardio-protettivi che da tempo si sono rivelati efficaci per ridurre l’incidenza di ictus e infarto. Un riguardo particolare è inoltre necessario per lo stile di vita, le abitudini alimentari e i fattori di rischio potenzialmente evitabili, tutti elementi che incidono sulla probabilità di incorrere in disturbi cardiovascolari.
La tematica affrontata nel corso del convegno risulta di particolare importanza e urgenza per la società, poiché in Europa le patologie cardiovascolari rappresentano una delle cause principali di mortalità e disabilità, incidendo pesantemente sui bilanci della sanità pubblica.

 

 
Fonte: 21 gennaio 2010, unita.it

Potrebbero interessarti

  • 7 dicembre 2016Roma: metropoli scelta per il 2017 dal programma Cities Changing Diabetes®Il progetto coinvolge Istituzioni nazionali, amministrazioni locali, mondo accademico e terzo settore, con l’obiettivo di evidenziare il legame fra il diabete, in particolare diabete di tipo 2, e le grandi città e promuovere iniziative per salvaguardare la salute dei cittadini e prevenire la malattia. Posted in Mondo, Europa
  • 2 novembre 2016Il Metodo WAL nella prevenzione del diabeteIntervista alla dott.ssa Annamaria Crespi, psicologa, ideatrice e promotrice del metodo WAL e autrice del libro: “Il metodo WAL (Walk And Learn) Previeni, impara, cammina”, Morlacchi Ed, 2014. Posted in Prevenzione e Terapia
  • 9 novembre 2016Uno sguardo al diabete nel mondoL'inarrestabile incremento numerico dei casi di diabete mellito in tutto il mondo e il dato saliente che emerge da un'analisi geografica delle aree a maggior sviluppo epidemiologico è che il diabete cresce maggiormente in Asia, Oceania ed Africa rispetto all'Europa e al Nord-America. Posted in Mondo, Europa