Moderate quantità di alcol riducono il rischio diabete

Consumare moderate quantità di alcol può aiutare a prevenire il diabete, ma è sufficiente superare le dosi di 60 grammi al giorno per gli uomini e 50 grammi al giorno per le donne per veder svanire questi effetti benefici aumentando anzi il rischio di sviluppare la malattia.
A queste conclusioni sono giunti i ricercatori della University of Toronto, in Canada, dopo aver condotto una meta-analisi su 20 studi effettuati coinvolgendo 477,200 individui, 12,556 dei quali hanno sviluppato il diabete. Dalla ricerca è emerso che gli uomini che consumavano 22 grammi al giorno di alcol e le donne che consumavano quotidianamente 24 grammi di alcol avevano rispettivamente una riduzione del rischio diabete del 13% e del 40% rispetto a soggetti totalmente astemi o con consumi superiori di alcol.
I ricercatori hanno però avvertito che dovranno essere condotti ulteriori studi per arrivare a comprendere il meccanismo di protezione dal diabete offerto da un moderato consumo di alcol.

 

 
Fonte: Diabetes Care, 30 ottobre 2009; 32: 2123-2132

Potrebbero interessarti

  • 12 agosto 2017Pomodoro, il re dell’estate è ricco di licopeneIl pomodoro è, insieme alla melanzana e al peperone, uno degli ortaggi protagonisti dell’estate e della cucina italiana e più in generale mediterranea. Nonostante oggi lo si trovi presente sui banchi dell’ortofrutta tutto l’anno, il pomodoro dà il meglio di sé in estate, quando matura…. secondo natura. Posted in Fibre, frutta e verdura
  • 10 agosto 2017La sfida del “diabete urbano”Nel 1950 un abitante del pianeta su 3, pari a 749 milioni di persone, viveva in città; oggi è 1 su 2, cioè 3,9 miliardi; entro il 2050 saranno 2 su 3, per 6,4 miliardi. Contemporaneamente cresce il numero di persone con diabete, passate dai 285 milioni del 2010 ai 415 milioni di oggi. Posted in Italia
  • 9 agosto 2017Diabete tipo 2 e attività in acqua: benefica per cuore, vasi e non soloCorrere o camminare in acqua, fare spinning, nuotare, son attività efficaci per migliorare il controllo della glicemia tanto quanto altri tipi di allenamento che magari piacciono di meno. Posted in Attività fisica e sport