Nascere da una madre diabetica aumenta il rischio cardiometabolico per il bebé

I bambini che nascono da donne diabetiche hanno livelli dei fattori di rischio cardiometabolico notevolmente più alti rispetto alla norma. Secondo i ricercatori del CSI Holdsworth Memorial Hospital di Mysore, in India, l’associazione con il diabete materno sarebbe più forte della sola predisposizione genetica e sarebbe inoltre collegata a più variabili a causa dell’esposizione all’iperglicemia che il feto subisce all’interno dell’utero.
Gli studiosi hanno condotto un’indagine coinvolgendo 514 bambini sani, di cui 35 nati da madri diabetiche, 39 con solo il padre diabetico e 381 nati da genitori non diabetici. Sono stati quindi misurati i fattori di rischio nei bambini all’età di 5 anni e successivamente all’età di 9.5 anni.
Alla seconda misurazione è risultato che i bambini nati da donne diabetiche avevano un’insulino-resistenza (sia i maschi che le femmine) più alta del normale, una maggiore adiposità, pressione sistolica alta e livelli di glucosio e insulina superiori (solo nelle femmine) rispetto a coetanei nati da genitori non diabetici.
Per i bambini che avevano il padre diabetico i ricercatori hanno evidenziato una maggiore adiposità nelle femmine e una maggior resistenza insulinica nei maschi, ma con associazioni più deboli rispetto a coetanei con madre diabetica.
Poiché il diabete gestazionale è un problema che solo in India colpisce il 5-20% delle donne incinte i risultati di questo studio fanno temere un futuro aumento anche nella prevalenza del diabete di tipo 2.

 

 
Fonte: 3 febbraio 2010, Diabetes Care

Potrebbero interessarti

  • 25 settembre 2017Diabete tipo 1: la ricerca scientifica di Novara passa dal DRI di MiamiFirmato un importante accordo di collaborazione tra la Diabetologia dell’ Ospedale Maggiore della Carità di Novara e il Diabetes Research Institute (DRI), centro di eccellenza di Miami diretto dal professor Camillo Ricordi, che ha costruito e realizzato la tecnica e le strutture per il trapianto di insule pancreatiche nell'adulto con diabete. Posted in Fabio Braga
  • 27 settembre 2017L’obesità si associa a un elevato rischio di sviluppare diabete di tipo 2Tale rischio è stato ampiamente sottolineato al Congresso della Società Italiana dell’Obesità (SIO) che si è svolto a Milano il 15-16 settembre 2017 dove un’intera sessione è stata dedicata alla diabesità ovvero la frequente associazione tra obesità e diabete di tipo 2 (DT2). Ma quali sono i pazienti con un più alto rischio di DT2? Posted in Fattori di rischio
  • 27 settembre 2017Diabete tipo 1: La ricerca va incontro ai bisogni dei ragazziMigliorare la qualità di vita delle persone con diabete di tipo 1 oggi si può: il futuro è sempre più vicino. Un board di diabetologi pediatri ha presentato un nuovo documento per raccomandare l’utilizzo del sensore per il monitoraggio della glicemia il 100% del tempo negli adolescenti con diabete di tipo 1. Posted in Nuove tecnologie