Necessità di maggior controllo della pressione sanguigna per pazienti diabetici

Il numero di individui diabetici con ipertensione non controllata è ancora oggi molto elevata, e poiché questo può aumentare la gravità della patologia e il rischio di mortalità, è necessario che venga prestata maggiore attenzione al problema, spingendo le persone affette da diabete a controllare maggiormente la propria pressione sanguigna.
A sollevare il problema è stato un gruppo di ricercatori della Rutgers University School of Pharmacy nel New Jersey che, dopo aver analizzato i dati raccolti dal National Health and Nutrition Examinations Survey (NHANES), condotto dal 1988 al 1994 e una seconda volta dal 1999 al 2004.
Grazie alle informazioni raccolte dal NHANES i ricercatori hanno scoperto tra i diabetici con ipertensione, il numero di quelli trattati con terapie a base di medicine o di cambiamenti nello stile di vita è aumentato in modo significativo dal 76,5% al 87,8%. In linea con questo aumento, è migliorata anche l’incidenza di pazienti che hanno raggiunto un livello di pressione sanguigna inferiore a 130/80 mmHg, passando dal 15,9% al 29,6% dei diabetici ipertesi. Tuttavia il dato è ancora troppo basso e indica che ben il 70% della popolazione con problemi di diabete e ipertensione non tenga sotto controllo la propria pressione, incorrendo così in un peggioramento delle proprie condizioni di salute.

 

 
FonteJournal of Hypertension 2009; Advance online publication

Potrebbero interessarti

  • 11 novembre 2016Girovita: diamogli un taglioManiglie di Venere, fisico a mela o… odiosa pancetta? Chiamateli come volete ma non esagerate. Troppi chili, soprattutto se concentrati nella parte centrale del corpo aumentano il rischio di diabete, ipertensione e malattie del cuore. Posted in Indici e calcoli, Area interattiva
  • 9 novembre 2016Uno sguardo al diabete nel mondoL'inarrestabile incremento numerico dei casi di diabete mellito in tutto il mondo e il dato saliente che emerge da un'analisi geografica delle aree a maggior sviluppo epidemiologico è che il diabete cresce maggiormente in Asia, Oceania ed Africa rispetto all'Europa e al Nord-America. Posted in Mondo, Europa
  • 7 dicembre 2016Roma: metropoli scelta per il 2017 dal programma Cities Changing Diabetes®Il progetto coinvolge Istituzioni nazionali, amministrazioni locali, mondo accademico e terzo settore, con l’obiettivo di evidenziare il legame fra il diabete, in particolare diabete di tipo 2, e le grandi città e promuovere iniziative per salvaguardare la salute dei cittadini e prevenire la malattia. Posted in Mondo, Europa