Obeso un diciottene su due

La Società italiana Obesità (Sio) ha stimato che un terzo dei bambini italiani dai 4 ai 17 anni è in sovrappeso e che il 4% di questi è obeso; fra il restante della popolazione quattro persone su 10 sono sovrappeso e di queste uno su due è obesa. In prospettiva, fra 15 anni gli obesi adulti cresceranno del 43% mentre i bambini saliranno addirittura del 205% arrivando al 12% del totale.
Inoltre, in Italia, oltre tre milioni di persone soffrono di ‘diabesità’, cioè la combinazione di diabete e obesità (quattro milioni sono i diabetici italiani e altrettanti gli obesi).
Queste cifre, risultato dello studio del dottor Antonio Pontiroli, ordinario di Medicina Interna all’Università degli Studi di Milano, sono state presentate durante il IX Convegno nazionale sul diabete e l’obesità che si è tenuto nei giorni scorsi presso la stessa Università; lo studio sarà pubblicato su Nutrition, Metabolism & Cardiovascular Diseases.
Secondo il dottor Pontiroli, per ridurre del 40% fra i diabetici e obesi il rischio di mortalità per malattie cardiovascolari, bisognerebbe monitorare insieme al fattore glicemico anche una serie di fattori come la pressione arteriosa.

 

 
Fonte: 3 aprile 2010, IX Convegno Nazionale sul Diabete e l’Obesità

Potrebbero interessarti

  • 8 febbraio 2017Il T’Ai Chi Ch’Uan, un percorso per il nostro benessereIntervista al Maestro Davide Leonardi. Allievo di Chang Dsu Yao, il grande maestro che portò in occidente il T'Ai Chi Ch'Uan (Tajiquan o Tai chi come diciamo noi occidentali), Davide Leonardi da oltre quattro lustri insegna le stesse discipline a tantissimi praticanti in provincia di Torino. Posted in T’Ai Chi Ch’Uan - Un’ avventura… nel benessere
  • 16 gennaio 2017Farmaci. 1 Italiano su 3 non segue la prescrizione del medicoItaliani “anarchici” per quanto riguarda la terapia con farmaci. E questo comportamento ha risvolti negativi sull’aderenza terapeutica. A sottolinearlo è un'indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) nella quale si evidenzia la necessità di una migliore comunicazione tra medico e paziente. Posted in Italia
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie