Occhio alla glicemia se… “non avete più lacrime”

La cherato-congiuntivite secca (“occhio secco”) non è un semplice fastidio, ma una vera e propria patologia del film lacrimale, che merita di essere riconosciuta e trattata precocemente, altrimenti si rischiano lesioni corneali che possono compromettere la vista.
Il diabete mellito è stato identificato come fattore di rischio per l’occhio secco in molti studi.

 

Cos’è la cherato-congiuntivite secca

E’ una patologia caratterizzata da ridotta produzione di lacrime, da una loro alterazione qualitativa e/o da un’aumentata evaporazione delle stesse. Fattori ambientali, comportamentali, ma anche l’aumento della vita media e l’incremento di alcune patologie croniche, come il diabete, sono alla base del progressivo aumento di questa patologia negli ultimi decenni.

 

Quali sono i sintomi

L’alterazione del film lacrimale determina diversi disturbi oculari:

  •  prurito
  •  bruciore
  •  fotofobia (fastidio alla luce)
  •  sensazione di corpo estraneo o sabbia nell’occhio
  •  difficoltà ad aprire gli occhi al risveglio.

I sintomi sono aggravati dagli sforzi visivi prolungati, come la lettura, il lavoro al computer, la guida o guardare la televisione.

Potrebbero interessarti