Per la cura del diabete è meglio una vita sana

L’uso dei farmaci che abbassano il livello degli zuccheri nel sangue e tengono sotto controllo la pressione non sarebbe un metodo sicuro per evitare che il diabete si sviluppi nelle persone a rischio: questo il risultato di una ricerca effettuata dall’Università di Oxford (Gran Bretagna) e pubblicata dal ‘New England Journal of Medicine’. I ricercatori hanno osservato 9.000 pazienti di 40 Paesi in condizione di pre-diabete (cioè l’anticamera del diabete, quando si registrano nel sangue livelli di glucosio superiori alla norma ma non ancora tipici del diabete); in Gran Bretagna si trova in questa condizione il 17% delle persone fra i 35 e i 65 anni.
Gli studiosi, coordinati da Rury Holman, direttore della Diabetes Trials Unit dell’University of Oxford, osservando i risultati delle analisi hanno verificato che non si erano registrate differenze sostanziali fra i pazienti in cura con antipertensivi o farmaci che abbassano il glucosio nel sangue e i pazienti che invece avevano assunto un placebo. Entro cinque anni un terzo delle persone esaminate avevano comunque sviluppato il diabete.
Per i ricercatori uno stile di vita sano, l’alimentazione bilanciata e la perdita di peso in caso di sovrappeso prevengono l’insorgenza del diabete più efficacemente delle medicine.

 

 
Fonte: 18 marzo 2010, The New England Journal of Medicine

Potrebbero interessarti

  • 27 aprile 2017Il Diabete giovanile: se ne parlerà il 6 maggio a NovaraObiettivo dell’incontro del 6 maggio è quello di far conoscere, condividere esperienze e saperne di più sul ‘mondo del diabete giovanile’, un tema che interessa sempre più famiglie italiane e che è particolarmente critico sia per il periodo delicato di crescita dell’adolescenza sia per lo stile di vita troppo spesso non adeguato. Posted in Fabio Braga
  • 29 maggio 2017Educazione terapeutica e nuove tecnologie nella gestione del diabeteLe innovazioni degli strumenti tecnologici a disposizione delle persone con diabete, soprattutto diabete di tipo 1, sono sempre più diffuse, soprattutto per quanto riguarda l’auto-controllo: esistono, infatti, diversi sistemi avanzati per il monitoraggio della glicemia. Posted in Nuove tecnologie
  • 29 maggio 2017AMD presenta il Core Competence Curriculum del DiabetologoL’AMD presenta, in occasione del XXI Congresso Nazionale AMD, il Core Competence Curriculum del Diabetologo, strumento concreto in grado di favorire l’attuazione di un modello assistenziale integrato in ambito diabetologico in un’ottica di efficientamento delle prestazioni e di appropriatezza prescrittiva. Posted in Linee guida