Per la cura del diabete è meglio una vita sana

L’uso dei farmaci che abbassano il livello degli zuccheri nel sangue e tengono sotto controllo la pressione non sarebbe un metodo sicuro per evitare che il diabete si sviluppi nelle persone a rischio: questo il risultato di una ricerca effettuata dall’Università di Oxford (Gran Bretagna) e pubblicata dal ‘New England Journal of Medicine’. I ricercatori hanno osservato 9.000 pazienti di 40 Paesi in condizione di pre-diabete (cioè l’anticamera del diabete, quando si registrano nel sangue livelli di glucosio superiori alla norma ma non ancora tipici del diabete); in Gran Bretagna si trova in questa condizione il 17% delle persone fra i 35 e i 65 anni.
Gli studiosi, coordinati da Rury Holman, direttore della Diabetes Trials Unit dell’University of Oxford, osservando i risultati delle analisi hanno verificato che non si erano registrate differenze sostanziali fra i pazienti in cura con antipertensivi o farmaci che abbassano il glucosio nel sangue e i pazienti che invece avevano assunto un placebo. Entro cinque anni un terzo delle persone esaminate avevano comunque sviluppato il diabete.
Per i ricercatori uno stile di vita sano, l’alimentazione bilanciata e la perdita di peso in caso di sovrappeso prevengono l’insorgenza del diabete più efficacemente delle medicine.

 

 
Fonte: 18 marzo 2010, The New England Journal of Medicine

Potrebbero interessarti

  • 27 aprile 2017Il Diabete giovanile: se ne parlerà il 6 maggio a NovaraObiettivo dell’incontro del 6 maggio è quello di far conoscere, condividere esperienze e saperne di più sul ‘mondo del diabete giovanile’, un tema che interessa sempre più famiglie italiane e che è particolarmente critico sia per il periodo delicato di crescita dell’adolescenza sia per lo stile di vita troppo spesso non adeguato. Posted in Fabio Braga
  • 11 marzo 2017Qi gong. Uno strumento prezioso per la salute e il benessereNon sono un maestro né mai lo sarò. Neppure vorrei esserlo. E i motivi sono innumerevoli. Per cui, parafrasando un grande delle letteratura (lui sì, maestro…) “così è se vi pare…” Essere maestri implica conoscenza, umiltà, costanza, amore per gli altri. In me non credo coesistano tanti valori. Una cosa però è certa: a questo mondo vorrei esprimere il mio umile punto di vista. Posted in T’Ai Chi Ch’Uan - Un’ avventura… nel benessere
  • 19 marzo 2017Diabete e osteoporosi: quale correlazione?Un maggior rischio di fratture da osteoporosi è stato riscontrato sia in pazienti con diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2 (DT2). Il meccanismo responsabile è particolarmente complesso e non ancora del tutto chiarito. Posted in Diabete e osteoporosi