Poche proteine in gravidanza aumentano il rischio di diabete nei figli

Secondo una ricerca dell’Università di Cambridge ci sarebbe una relazione fra l’alimentazione delle donne in gravidanza e il rischio futuro di diabete per i figli. La causa della comparsa del diabete sarebbe nella sensibilità del gene HNF4A alla dieta della madre e potrebbe essere ereditaria. La ricerca è stata condotta su animali ma gli scienziati inglesi ritengono che i risultati siano applicabili anche all’uomo; le femmine di topi sono state nutrite durante la gravidanza con una dieta povera di proteine, solo l’8% contro il consueto 20%: fra i loro figli il tasso di incidenza del diabete è in seguito risultato più alto. Susan Ozanne del Cambridge Institute of Metabolic Sciente, che ha coordinato la ricerca, spiega: «Finalmente stiamo cominciando a capire come la nutrizione nel grembo materno influenzi le cellule del nostro organismo e dia l’impostazione alla nostra salute futura. È importante che la dieta durante la gravidanza sia sana ed equilibrata perché il suo impatto sarà determinante per il nascituro e potenzialmente lo sarà anche per i suoi nipoti».

 

 

Fonte 9 marzo 2011, lastampa.it

Potrebbero interessarti

  • 11 agosto 2017L’impatto del diabete in ItaliaOggi diamo i numeri sul diabete! Non per alimentare preoccupazioni, non per creare ansie ma per conoscere meglio l’entità e la crescita della malattia, per esserne più consapevoli. Posted in Italia
  • 23 giugno 2017Ciliegie: seducenti, gustose e… ricche di antiossidantiLe ciliegie forniscono acqua, sali minerali, vitamine e antiossidanti (flavonoidi), utili in una patologia cronica come il diabete di tipo 2. Le ciliegie contengono vitamine sia idrosolubili ( C e gruppo B) sia liposolubili e alcuni carotenoidi, in particolare beta-carotene e livelli più bassi di luteina e zeaxantina. Posted in Fibre, frutta e verdura
  • 26 giugno 2017Diabete e osteoporosi: quale correlazione?Un maggior rischio di fratture da osteoporosi è stato riscontrato sia in pazienti con diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2 (DT2). Il meccanismo responsabile è particolarmente complesso e non ancora del tutto chiarito. Posted in Diabete e osteoporosi