Rapido incremento dei malati di diabete in Italia: oltre tre milioni

È stato presentato al Senato l’Italian Barometer Diabetes Observatory, che rivela che in Italia il numero di malati di diabete ha raggiunto la soglia di tre milioni di persone ben 15 anni prima di quanto avesse previsto l’International Diabetes Federation, che aveva indicato il raggiungimento di quella soglia per il 2025. Alla cifra di tre milioni va aggiunto almeno un altro milione di persone che hanno il diabete senza saperlo. L’aumento del numero dei malati secondo gli esperti va attribuito all’aumento dell’incidenza dell’obesità, oltre all’invecchiamento della popolazione. Secondo il rapporto, l’incidenza del diabete sulla popolazione è aumentata in nove anni dell’1,2% (dal 3,7 del 2000 al 4,9 del 2009); fra le persone di oltre 65 anni è aumentata del 3,8% (dal 12,5% al 16,3%) e in alcune zone del Sud ha superato il 6%. Un dato collegato a questo incremento è il numero di Italiani in sovrappeso o obesi: 4.700.000 persone, il 9% del totale, soprattutto maschi fra i 25 e i 44 anni; nel Sud la metà dalle popolazione è sovrappeso o obesa.
 
Fonte 4 ottobre 2011, ansa.it

Potrebbero interessarti

  • 19 aprile 2017Diabete e obesità (diabesità): malattie sociali dal notevole impattoL’ Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation, in collaborazione con Istat, ha presentato a Roma, la 10° Edizione dell’Italian Diabetes & Obesity Barometer Report. Posted in Mondo, Europa
  • 27 marzo 2017Presentazione del 10th Italian Diabetes & Obesity Barometer ReportRoma, martedì 4 Aprile - ore 10.30 - “Facts and figures about type 2 diabetes and obesity in Italy”. Giunto alla decima edizione, il Barometer Report, che per la prima volta vede la sinergia con Istat, offre una fotografia non parziale della situazione del diabete e dell’obesità a livello mondiale, nazionale e regionale. Posted in EVENTI - 2017
  • 19 aprile 2017Urbanizzazione e salute: due facce della stessa medagliaEntro il 2030, 1 miliardo e mezzo di persone si sposterà dalle campagne alle città, provocando l’urbanizzazione di 1,5 milioni di chilometri quadrati. Fenomeno sociale inarrestabile e tendenza irreversibile, che va gestito e studiato dal punto di vista di: assetto urbanistico, trasporti, contesto occupazionale, ma soprattutto salute pubblica, perché è indissolubilmente legato […] Posted in Mondo, Europa