Salute: obesità fattore di rischio per nuova influenza

Influenza suina e obesita’ non vanno d’accordo. Ad affermarlo sono i risultati di un sondaggio eseguito in California su 30 persone ricoverate in ospedale a causa della nuova influenza, secondo il quale l’obesita’ risulta essere un fattore di rischio ulteriore per i malati di influenza suina al pari di diabete, malattie cardiache e gravidanza: ”Siamo rimasti sorpresi dalla frequenza di obesita’ tra i casi piu’ gravi di influenza che abbiamo monitorato”, spiega Anne Schuchat, epidemiologa del Centers for Disease Control and Prevention.
L’eta’ media dei 30 californiani ricoverati in ospedale per l’influenza suina e sottoposti al sondaggio e’ di 27,5 anni.
Il 75% sono donne, il 65% e’ di origine ispanica. Dei trenta individui, al momento del sondaggio 11 avevano un precedente disturbo polmonare come asma o enfisema, 5 gia’ soffrivano di malattie cardiache di diverso tipo, 5 donne erano in dolce attesa, 4 persone avevano il diabete e altre 4 erano obese.

 

 

Fonte: asca.it

Potrebbero interessarti

  • 5 febbraio 2018La metformina come terapia della PCOSLa Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS) è un disturbo endocrino complesso che colpisce il 5-10% delle donne in età fertile. Rappresenta una delle principali cause di infertilità, legata a un’assenza cronica di ovulazione. Posted in Diabete al femminile
  • 6 dicembre 2017Torino: nuova tappa del Cities Changing Diabetes® ProgramNella Città metropolitana, capoluogo della Regione Piemonte, risiedono quasi 121 mila persone con diabete, il 5,3 per cento della popolazione censita, un record negativo per il Nord Italia; dagli esperti un invito alle amministrazioni cittadine a farsi carico della promozione della salute e della prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili come diabete tipo 2 e obesità. Posted in Mondo, Europa
  • 18 gennaio 2018Diabulimia e altri disturbi del comportamento alimentareLa diabulimia è un disturbo del comportamento alimentare in crescente aumento soprattutto tra le giovani adolescenti affette da diabete di tipo 1 che – per dimagrire – riducono o addirittura evitano di somministrarsi le dosi di insulina giornaliere necessarie al normale controllo del diabete. Posted in Aspetti psicologici