Sardegna: prima regione ad attuare Manifesto a favore dei diabetici

Un manifesto a tutela della salute dei diabetici per la Sardegna, regione che presenta un’elevata incidenza della malattia e un conseguente aumento delle patologie croniche.
L’approvazione di questo documento sarà utile per pianificare l’assistenza sanitaria e controllarne l’andamento nel tempo e rappresenta un passo importante che in Italia è stato compiuto per ora solo dall’Assessorato dell’Igiene e Sanita’ e dell’Assistenza Sociale della Regione Sardegna. Il manifesto è stato redatto nel 2009 ispirandosi ai principi contenuti nella Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo e nella Carta europea dei diritti del malato ed è stato successivamente tradotto in 9 lingue per favorirne la diffusione a livello internazionale. Le undici sezioni da cui è costituito insistono sulla necessità di parificare la qualità della vita di pazienti diabetici a quella di persone sane definendo inoltre gli aspetti che un’assistenza sanitaria corretta deve rispettare.

 

 

 

Fonte: 29 gennaio 2010, asca.it

Potrebbero interessarti

  • 31 gennaio 2017Diabete: Il coinvolgimento attivo del caregiver nel processo di curaL’Associazione Diabetici della Provincia di Milano (ADPMI) sta collaborando con l’Università Cattolica del sacro Cuore di Milano, dipartimento di Psicologia, al progetto di “Validazione di uno strumento per la valutazione del coinvolgimento del caregiver/familiare nel processo di cura: la caregiver-patient health engagement scale (C-PHE)”. Posted in Aspetti psicologici
  • 12 gennaio 2017Piemonte: la nuova Rete Territoriale Endocrino-DiabetologicaIl dottor Alessandro Ozzello, Presidente della Sezione AMD Piemonte-Valle D’Aosta e direttore del Servizio di Diabetologia Ospedale Pinerolo Asl Torino 3, commenta le trasformazioni del modello esistente, in seguito all'approvazione della Delibera della Giunta Regionale, n. 27-4072 del 17.10.2016 e illustra i cambiamenti positivi per la presa in carico di persone con diabete mellito. Posted in Regioni
  • 16 gennaio 2017Farmaci. 1 Italiano su 3 non segue la prescrizione del medicoItaliani “anarchici” per quanto riguarda la terapia con farmaci. E questo comportamento ha risvolti negativi sull’aderenza terapeutica. A sottolinearlo è un'indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) nella quale si evidenzia la necessità di una migliore comunicazione tra medico e paziente. Posted in Italia