Tecnologia a 5 elettrodi: che cosa significa?

Si tratta di una innovativa tecnologia che sfrutta 5 elettrodi di controllo all’interno della striscia reattiva per ottenere misurazioni attendibili e precise sui valori di glicemia, sui livelli dell’ematocrito e sull’emoglobina, evitando ogni tipo di misurazione incorretta o risultati non attendibili, e limitando lo spreco di strisce reattive.

 


nuova-tecnologia-a-5-punti-della-striscia-reattiva-1La nuova tecnologia a 5 punti della striscia reattiva

Il sistema brevettato a 5 elettrodi (punti di rilevamento) è una tecnologia innovativa esclusiva di cui è dotata la striscia reattiva che si inserisce nel glucometro di ultima generazione.

La tecnologia a 5 elettrodi garantisce la massima precisione di misurazione, minimizzando le interferenze dai diversi livelli dell’ematocrito.

 

Come avviene la misurazione con il sistema brevettato a 5 elettrodi

Il tempo occorrente per la misurazione è di soli 5 secondi.

 

elettrodi 1 2

Elettrodi 1-2 – Prima rilevazione

Gli elettrodi 1-2 della striscia reattiva rilevano il livello di ematocrito della persona diabetica. Il livello individuale di ematocrito è misurato al contatto e non interferisce con la misurazione della glicemia.

 

elettrodi-3-4

Elettrodi 3-4 – Determinazione della glicemia

Viene misurata l’intensità della corrente elettrica generata a livello degli elettrodi 3 e 4 dalla reazione tra glucosio del campione e reagente presente nella striscia reattiva. Si tratta di una reazione elettrochimica altamente specifica per il glucosio e non c’è alcuna interferenza con l’ossigeno.

 

elettrodi-5Elettrodo 5 – Garanzia di volume ematico adeguato

Il glucometro inizia l’elaborazione del risultato solo se il volume del campione di sangue è adeguato, effettuando un doppio controllo sui valori inviati dagli elettrodi 3 e 4.
Ogni misurazione della glicemia è corretta da un fattore dipendente dal suo stesso livello di ematocrito ed il suo equivalente calibrato sul plasma.

 

 

 

Riferimenti bibliografici

– International Organization for Standardization. ISO 15197: 2013. In vitro diagnostic test systems requirements for blood-glucose monitoring systems for self-testing in managing diabetes mellitus. http://www.iso.org/iso

– Clarke WL, et al. Evaluating clinical accuracy of systems for self-monitoring of blood glucose. Diabetes Care 1987; 10(5): 622-8

– Cherubini V, et al. Epidemiologia della chetoacidosi diabetica in Italia, G It Diabetol Metab 2014; 34: 110-116

– WHO, Prevention of blindness from diabetes mellitus, 2006

– Rebel A, Rice MA, Fahy BG – Accuracy of point-of-care glucose measurements. J Diabetes Sci Technol 2012 Mar 1;6(2):396-411

– Ginsberg BH – Factors affecting blood glucose monitoring: sources of errors in measurement. J Diabetes Sci Technol. 2009 Jul 1;3(4):903-13. Review

Potrebbero interessarti