Troppe ore alla Tv alzano la glicemia dei giovani con diabete

Quasi trecento, fra bambini, ragazzi e giovani con diabete di tipo 1, sono stati coinvolti in una ricerca della Charité – Universitätsmedizin Berlin, per verificare gli effetti che l’esposizione alla Tv o al computer avevano sulla glicemia dei giovani. Il risultato è stato che, rispetto ai coetanei che impiegavano il tempo libero in altre occupazioni, quelli che ogni giorno trascorrevano più di quattro ore davanti allo schermo avevano un livello più alto nel sangue di A1c, una forma di emoglobina usata per identificare il glucosio nel sangue nel lungo periodo; una differenza dello 0,8% (9,3% dei sedentari contro l’8,5% degli altri).
Nei bambini e negli adolescenti il livello di A1c dovrebbe arrivare al massimo all’8,5% e negli adulti rimanere sotto il 7%. Gli studiosi tedeschi stanno cercando le ragioni di questa differenza, come spiega Angela Galler, autrice della ricerca: «Forse i bambini che trascorrono più tempo davanti alla Tv o al computer fanno spuntini più spesso, così la glicemia è più difficile da tenere sotto controllo, rispetto a quando si ha un’alimentazione più regolare». È importante per i diabetici tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue per evitare le future complicanze come i danni alla vista e ai reni e le malattie cardiache.
Per questo la American Academy of Pediatrics raccomanda ai giovani di evitare di stare al computer o alla Tv oltre le due ore al giorno.
La ricerca tedesca è stata pubblicata sulla rivista Diabetes Care.

 

 

 

Fonte 6 ottobre 2011, agi.it

Potrebbero interessarti

  • 6 dicembre 2017Torino: nuova tappa del Cities Changing Diabetes® ProgramNella Città metropolitana, capoluogo della Regione Piemonte, risiedono quasi 121 mila persone con diabete, il 5,3 per cento della popolazione censita, un record negativo per il Nord Italia; dagli esperti un invito alle amministrazioni cittadine a farsi carico della promozione della salute e della prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili come diabete tipo 2 e obesità. Posted in Mondo, Europa
  • 29 novembre 2017L’alimentazione della donna diabeticaLe donne con diabete, rispetto agli uomini, presentano una maggiore mortalità, dovuta alle complicanze della malattia. Il rischio di alcune complicanze diabetiche e la gravità delle stesse risulta essere maggiore nella donna. Posted in Nutrizione
  • 30 novembre 2017Diabete e invalidità civile: arrivano le linee guidaUn lavoro di due anni condotto dalla Federazione Diabete Giovanile (FDG). Medici del lavoro, giuristi e diabetologi concordano: “La normativa è vecchia e i pareri delle commissioni difformi”. Cabras (FDG):” Siamo contro le posizioni demagogiche, ci vuole coerenza e serietà”. Posted in Linee guida