Un nuovo test del sangue può segnalare il rischio di diabete di tipo 2

La rivista Nature Medicine ha pubblicato una ricerca condotta dal Cardiovascular Research Center del Massachusetts General Hospital nella quale è stato messo a punto un test ematico in grado di predire di qualche anno lo sviluppo del diabete di tipo 2.
Le nuove tecnologie impiegate nel test consentono ai ricercatori di comprendere meglio le primissime alterazioni delle attività metaboliche, segno di diabete in arrivo, ed è applicabile anche ai soggetti sani, individuando così le persone maggiormente a rischio e consentendo loro di contrastare la malattia prima ancora che si manifesti.
Circa 2.400 adulti con livelli normali di glucosio sono stati tenuti sotto controllo per 12 anni al termine dei quali circa 200 avevano sviluppato il diabete di tipo 2; i campioni ematici di questi soggetti, confrontati con quelli che non avevano contratto la malattia, presentavano già all’inizio della ricerca maggiori quantitativo di cinque amminoacidi (isoleucina, leucina, valina, tiroxina, fenilalanina) che sono veicolati nel sangue da diversi processi metabolici.
Per poter trarre conclusioni applicabili su larga scala saranno necessari ulteriori approfondimenti.

 

Fonte 22 marzo 2011, sanihelp.it

Potrebbero interessarti

  • 30 dicembre 2017Secchezza cutaneaLa perdita di elasticità e la secchezza della pelle (in termini scientifici denominata: xerosi) del piede diabetico possono essere conseguenze della neuropatia e dello scarso apporto di sangue. Posted in Piede diabetico
  • 6 dicembre 2017Torino: nuova tappa del Cities Changing Diabetes® ProgramNella Città metropolitana, capoluogo della Regione Piemonte, risiedono quasi 121 mila persone con diabete, il 5,3 per cento della popolazione censita, un record negativo per il Nord Italia; dagli esperti un invito alle amministrazioni cittadine a farsi carico della promozione della salute e della prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili come diabete tipo 2 e obesità. Posted in Mondo, Europa
  • 18 gennaio 2018Diabulimia e altri disturbi del comportamento alimentareLa diabulimia è un disturbo del comportamento alimentare in crescente aumento soprattutto tra le giovani adolescenti affette da diabete di tipo 1 che – per dimagrire – riducono o addirittura evitano di somministrarsi le dosi di insulina giornaliere necessarie al normale controllo del diabete. Posted in Aspetti psicologici