Una riduzione dell’emoglobina glicata riduce anche il rischio cardiovascolare nei soggetti con diabete di tipo 2?

Le ultime conferme cliniche sono recentissime, pubblicate nel 2008. L’insieme delle evidenze a disposizione indica che migliore è l’HbA1c all’avvio del trattamento antidiabetico, migliore sarà la prognosi nel tempo, minori le complicazioni future.
Ma bisogna agire in modo tempestivo. Gli studiosi parlano di “memoria metabolica” o meglio di “memoria di danno”, intendendo che il danno di valori di glicemia mantenuti troppo alti a lungo può essere parzialmente irreversibile.

Che cosa si può fare allora?

La cosa migliore è eseguire regolarmente i controlli consigliati dal proprio medico, in particolare se si hanno fattori di rischio come ipertensione, fumo, obesità, cercando di abbassare l’emoglobina glicata il più precocemente possibile e modificando le proprie abitudini per impedire che aumenti nel tempo.

Potrebbero interessarti

  • 10 febbraio 2017Prevenzione cardiovascolare. La banca del cuore va in tourParte da Sanremo (8-11 febbraio 2017), toccando poi 30 città. Ad ogni sosta, previsti screening gratuiti di prevenzione cardiovascolare. La Banca del Cuore è una "cassaforte" virtuale che custodisce il proprio elettrocardiogramma con i valori della pressione arteriosa e i dati clinici della singola persona che ha aderito al progetto. Posted in EVENTI - 2017
  • 8 febbraio 2017Il T’Ai Chi Ch’Uan, un percorso per il nostro benessereIntervista al Maestro Davide Leonardi. Allievo di Chang Dsu Yao, il grande maestro che portò in occidente il T'Ai Chi Ch'Uan (Tajiquan o Tai chi come diciamo noi occidentali), Davide Leonardi da oltre quattro lustri insegna le stesse discipline a tantissimi praticanti in provincia di Torino. Posted in T’Ai Chi Ch’Uan - Un’ avventura… nel benessere
  • 16 gennaio 2017Farmaci. 1 Italiano su 3 non segue la prescrizione del medicoItaliani “anarchici” per quanto riguarda la terapia con farmaci. E questo comportamento ha risvolti negativi sull’aderenza terapeutica. A sottolinearlo è un'indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) nella quale si evidenzia la necessità di una migliore comunicazione tra medico e paziente. Posted in Italia