Articoli

Diabete, deficit erettile e terapie rigenerative

Diabete, deficit erettile e terapie rigenerative

Il diabete è una malattia sistemica che tende a diminuire l’elasticità delle arterie del pene e determina due effetti principali. Il primo un effetto di cattiva vascolarizzazione peniena e un conseguente deficit erettile che molte volte risponde ai trattamenti con i farmaci specifici ma altre volte no.

Continua a leggere

Balanite e fimosi in corso di diabete

Balanite e fimosi in corso di diabete

La balanite è la più comune infiammazione del pene. Il paziente con diabete è più a rischio per l’accumulo locale di zuccheri che richiama batteri e microrganismi al di sotto della cute prepuziale che contribuiscono all’infiammazione dei tessuti intono al pene. I sintomi sono prurito, tensione e dolore localizzati.

Continua a leggere

L’impianto di una protesi del pene

L’impianto di una protesi peniena è indicato in tutti i casi di disfunzione erettile che non rispondano ad altri presidi terapeutici o nei pazienti in cui le terapie a disposizione siano controindicate o abbiano provocato la comparsa di effetti collaterali importanti per il paziente.

Continua a leggere

?02/500 43 133 – RISPONDE L’ANDROLOGO TUTTI I GIORNI, 7 SU 7, ORE 17 - 18

02/500 43 133 – RISPONDE L’ANDROLOGO TUTTI I GIORNI, 7 SU 7, ORE 17 - 18

La Società Italiana di Andrologia (SIA) ha attivato un servizio telefonico gratuito. Contattando il centralino 02 500 43 133 si potrà parlare con uno specialista andrologo in grado di rispondere a tutte le domande in merito al proprio stato di salute andrologico. “L’isolamento a cui costringe la pandemia di Covid-19, se da una parte può condurre alla riscoperta del partner, dall’altra può creare dubbi e incertezze e aggravare la frustrazione derivante da problematiche andrologiche preesistenti - afferma il dr. Alessandro Palmieri, presidente SIA - in questi casi l’ansia da prestazione, la frustrazione e l’emotività di questo momento, possono determinare un calo del desiderio”.

Continua a leggere

L’osteoporosi non è un’esclusiva delle donne ma colpisce anche gli uomini

Ossa dure ma fragili anche per il maschio. 60 anni, l’età critica. Al contrario di quanto si pensi, l’osteoporosi non si manifesta solo nelle donne ma colpisce anche gli uomini.

Continua a leggere

FUMO E DIABETE. Nuove conferme di una relazione critica

Il fumo, attivo o passivo, produce nell’organismo diversi effetti dannosi, tra cui un maggior rischio di diabete di tipo 2. Tale rischio cresce con il numero di sigarette che si fumano. Appena si smette il rischio cresce ma poi progressivamente si riduce dopo qualche...

Continua a leggere

,

Una classificazione delle neuropatie

Neuropatia sensitivo-motoria: Polineuropatia simmetrica distale, Neuropatia focale, Amiotrofica diabetica. Neuropatia autonomica o vegetativa.

Continua a leggere

,

Come valutare la tua funzione erettile

Un diabete mal controllato può compromettere sia l'adeguato apporto di sangue sia il controllo nervoso necessario a provocare un'erezione, determinando disfunzioni sessuali maschili di varia intensità.

Continua a leggere

La disfunzione erettile

La capacità maschile di avere una normale erezione dipende da una lato da una buona irrorazione sanguigna del pene, e dall'altro da un'adeguata innervazione.

Continua a leggere

Quali sono i principali tipi di neuropatia?

Esistono diverse classificazioni della neuropatia diabetica in base alla fonte di riferimento. Le due forme primarie più importanti sono la neuropatia sensitivo-motoria e la vegetativa.

Continua a leggere

Le disfunzioni erettili spesso compaiono all’inizio del diabete

Secondo uno studio condotto da Subito!, il progetto Amd (Associazione Medici Diabetologi) per la prevenzione e la cura del diabete, la disfunzione erettile è presente in quattro persone su dieci, con il diabete di tipo 2, fin dai primi tempi dalla malattia e non nella sua fase avanzata, come invece si riteneva finora.

Continua a leggere

,

Come si indossa il microinfusore

I moderni microinfusori sono dispositivi di piccole dimensioni, ogni diabetico riesce in genere a  “indossarlo” in modo discreto e senza fastidi. Nascosto sotto i vestiti non si nota quasi se portato con naturalezza.

Continua a leggere

Rischio di disfunzione erettile per due persone con diabete

Tre milioni e mezzo di italiani, il 6%, hanno il diabete e spesso non lo sanno; nel mondo sono 117 milioni ed entro 15 anni rischiano di raddoppiare non solo per effetto dell’aumento della popolazione e del suo invecchiamento ma soprattutto per l’alimentazione sbagliata, la sedentarietà, l’obesità.

Continua a leggere

Lo sviluppo sessuale ritardato nei bambini obesi

Sull'Archives of Pediatrics and Adolescent Medicine è stata pubblicata una ricerca condotta dall'Università del Michigan in cui si rileva che un alto indice di massa corporea fra i maschietti ritarda la pubertà, al contrario di quanto avviene per le bambine che, se soprappeso, raggiungerebbero precocemente la maturità sessuale.

Continua a leggere

,

Neuropatia diabetica vegetativa

Elenco dei principali sintomi caratteristici di neuropatia vegetativa che può determinare alterazioni delle funzioni involontarie. Segna i sintomi che si sono eventualmente manifestati nell’ultimo periodo.

Continua a leggere

Obesità e diabete in età pediatrica:
il XVII Congresso nazionale a Napoli

Tre giorni di lavori da giovedì 5 a sabato 7 novembre 2009 al Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima di Napoli per il XVII Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica (Siedp).

Continua a leggere

Lo zucchero abbassa i livelli di testosterone negli uomini

Il Testosterone è l'ormone "sessuale" per eccellenza. Fa parte della categoria degli androgeni, i quali sono ormoni tipicamente maschili che, tuttavia, troviamo anche nelle donne.

Continua a leggere