Il programma ideale è in 3 fasi

Indipendentemente dall’attività fisica o dallo sport che hai deciso di praticare, vale sempre la regola di suddividere il tuo programma in 3 fasi, per ottimizzare il benefici dell’esercizio fisico.

 

FASE 1 – Riscaldamento (durata indicativa: 10-15 minuti)

  • Qualsiasi attività fisica va iniziata gradualmente (a maggior ragione se avete appena iniziato e sinora avete condotto uno stile di vita particolarmente sedentario).
  • La fase di riscaldamento serve ad abituare gradualmente la muscolatura al movimento evitando sgradevoli “strappi” o stiramenti.

 

FASE 2 – Esecuzione (durata indicativa: almeno 20  minuti)

  • Svolgimento dell’attività fisica scelta (passeggiata, nuoto, bicicletta etc).

 

FASE 3 – Raffreddamento (durata indicativa: 5-10  minuti)

  • Anche la fine dell’esercizio fisico dovrà essere graduale fino alla sospensione.

 

Il massimo beneficio si ottiene con un’ attività fisica regolare. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) bastano 30 minuti al giorno per 5 giorni alla settimana (OMS).

Potrebbero interessarti

  • 10 ottobre 2017“Muoviti-muoviti”: cultura del movimento al Pini-CTO di MilanoQuando l’attività fisica aiuta a contrastare l’evoluzione delle malattie croniche. L’iniziativa si è svolta sabato 7 ottobre 2017 a Milano: un’intera giornata dedicata alla cultura del movimento che ha visto gli specialisti del Pini-CTO disponibili a rispondere a dubbi e domande della cittadinanza. La manifestazione, gratuita e aperta a tutti, è stata promossa da SIMFER, Happy Ageing e […] Posted in Movimento
  • 9 agosto 2017Diabete tipo 2 e attività in acqua: benefica per cuore, vasi e non soloCorrere o camminare in acqua, fare spinning, nuotare, son attività efficaci per migliorare il controllo della glicemia tanto quanto altri tipi di allenamento che magari piacciono di meno. Posted in Attività fisica e sport
  • 18 settembre 2017Da Cortina a Dobbiaco, in bici con il diabete di tipo 1Con il DT1 si può, anche pedalare insieme. Era questo l’obiettivo della pedalata per persone con diabete di tipo 1, non a scopo competitivo ma per far comprendere come i pazienti insulino-dipendenti possano condurre una vita normale e affrontare qualsiasi sfida, anche in ambito sportivo. Posted in NEWS - 2017