Una nuova partnership per lo sviluppo di un sistema ad ansa chiusa

Una nuova partnership per lo sviluppo di un sistema ad ansa chiusa

Ypsomed e DexCom Inc., leader mondiale di sistemi di monitoraggio in continuo della glicemia, annunciano la loro partnership per sviluppare un sistema ibrido ad ansa chiusa. Questa collaborazione è un passaggio fondamentale per lo sviluppo di una terapia personalizzata del diabete. Come primo passo, i dati del CGM Dexcom saranno integrati nella mylife™ App di Ypsomed. L’integrazione tra i prodotti sarà disponibile in Europa tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, grazie a un conveniente e gratuito aggiornamento della mylife™ App, senza la necessità di sostituire il microinfusore in uso.

Continua a leggere

Più aderenza alla terapia, più salute per i malati cronici

Più aderenza alla terapia, più salute per i malati cronici

La scarsa aderenza alle terapie è un problema molto frequente fra gli anziani che nel 61% dei casi sono affetti da patologie croniche che - secondo le ultime stime colpiscono oltre otto milioni e 400 anziani. Ben il 70% di loro, non segue i trattamenti in modo corretto o li abbandona dopo breve tempo. Un problema dovuto alla condizione di fragilità di queste persone, particolarmente acuita in questo periodo dall’epidemia da coronavirus. La mancata adesione alle terapie aumenta le ricadute, le ospedalizzazioni e il rischio di mortalità, proprio in una fase critica per il sistema sanitario, che deve far fronte all’emergenza causata dalla COVID-19.

Continua a leggere

Terapia Diabete tipo 2: i DDP-4 inibitori proteggono dalla Covid-19?

Terapia Diabete tipo 2: i DDP-4 inibitori proteggono dalla Covid-19?

La terapia del diabete tipo 2 al tempo del Coronavirus: i farmaci DDP-4 inibitori proteggono dall’infezione? Al momento, non è possibile confermare il ruolo protettivo dei DDP-4 inibitori nei confronti della COVID-19. Dati preliminari in modelli animali sembrano suggerirlo, ma è necessario attendere i risultati di studi ad hoc e, inizialmente, degli studi epidemiologici per confermarlo. Le persone con diabete di tipo 2 che contraggono l’infezione da nuovo Coronavirus dovrebbero contattare tempestivamente il proprio diabetologo, per ottimizzare la terapia anti-diabete, soprattutto nel caso in cui non vengano ricoverati in ospedale. Ricordiamo anche che è attivo tutti i giorni, il numero Verde AMD/SID 800 942 425 a cui risponde un diabetologo dalle ore 10 alle ore 18.

Continua a leggere

Non esistono diete o pillole miracolose per curare il diabete!

Non esistono diete o pillole miracolose per curare il diabete!

A cura della Società Italiana di Diabetologia e dell’Associazione Medici Diabetologi. È un invito all’estrema prudenza quello di Esperti e Diabetologi dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e della Società Italiana di Diabetologia (SID): “diffidate delle pubblicità che promettono di ‘curare’ il diabete con diete miracolose e supplementi o integratori alimentari. I rischi per la salute possono essere importanti”. Di certo quei 4 milioni di italiani che convivono con questa patologia che, se non ben controllata, se ne porta dietro tante altre. Sono tanti ormai i farmaci a disposizione per il trattamento del diabete di tipo 2 (per il diabete tipo 1, l’unica possibilità è l’insulina), ma non si dispone ancora di una cura definitiva”.

Continua a leggere

I diabetologi USA sostengono la prescrizione dei nuovi anti-iperglicemici anche dai MMG

I diabetologi USA sostengono la prescrizione dei nuovi anti-iperglicemici anche dai MMG

Pubblicati i nuovi Standard di cura 2020 dell’American Diabetes Association (ADA). Per la terapia del diabete tipo 2 sono sempre più solide le conferme sui più recenti farmaci anti-iperglicemici, sempre più sicuri ed efficaci, soprattutto contro le complicanze; per questo,  i diabetologi americani ne appoggiano la prescrivibilità da parte dei medici di famiglia (MMG). Ricordiamo che in Italia, ciò ancora non avviene. Evidenze scientifiche sempre più solide sull’efficacia e la sicurezza dei “nuovi” (in realtà presenti già da alcuni anni) farmaci anti-iperglicemici tanto che la loro prescrizione da parte dei medici di medicina generale (MMG) è sostenuta anche dalla società scientifica dei diabetologi statunitensi.

Continua a leggere

Il primo microinfusore di insulina in continuo senza catetere

Il primo microinfusore di insulina in continuo senza catetere

Il nuovo device è un sistema costituito da una micropump senza catetere, rimovibile, per la somministrazione sottocutanea e continua di insulina e di un dispositivo di gestione della micropump, per la determinazione quantitativa della glicemia nel sangue capillare fresco e per il calcolo del bolo. Le ridotte dimensioni (metà di un bancomat) e la modularità dei componenti, rendono il nuovo dispositivo ideale per chi, fino ad oggi, non ha trovato nei microinfusori tradizionali una risposta alle sue necessità o ha bisogno di gestire con flessibilità il suo diabete e la terapia con insulina senza che i sistemi interferiscano con il suo stile di vita.

Continua a leggere

Gestione Diabete tipo 1: in continua crescita l’utilizzo di tecnologie avanzate

Gestione Diabete tipo 1: in continua crescita l’utilizzo di tecnologie avanzate

Pazienti con diabete tipo 1  sempre più tecnologici. Si diffonde l’uso di dispositivi che consentono il monitoraggio in “real time” del glucosio; grande fermento sulla strada verso il pancreas artificiale, anche con la community “Do-It-Youself” dei pazienti più confidenti con i vari device tecnologici; utilizzo sempre più diffuso dei microinfusori (17% dei pazienti DT1): il mondo del diabete di tipo 1 è in piena rivoluzione hi-tech. E sul fronte dei farmaci, prime esperienze di impiego degli SGLT-2 inibitori.

Continua a leggere

Il sistema impiantabile per il monitoraggio in continuo della glicemia (CGM)

Il sistema impiantabile per il monitoraggio in continuo della glicemia (CGM)

Eversense XL, ideato e prodotto da Senseonics è il primo sensore impiantabile per la misurazione continua della glicemia progettato per la rilevazione dei valori di glucosio fino a 6 mesi. Il sistema CGM, acronimo dall’inglese "Continuous Glucose Monitoring" ovvero monitoraggio in continuo della glicemia, è considerato una delle maggiori innovazioni nella gestione del diabete degli ultimi anni. I dispositivi CGM trasmettono letture frequenti dei livelli glicemici da un piccolo sensore inserito o impiantato sotto la cute che misura la glicemia del fluido interstiziale.

Continua a leggere

#diabeteontheroad - la piena libertà di essere sé stessi

#diabeteontheroad - la piena libertà di essere se stessi

Una campagna itinerante attraverso l’Italia per scoprire come le nuove tecnologie stanno cambiando la vita delle persone con diabete. Un viaggio in alcuni importanti Centri diabetologici italiani alla scoperta delle persone che - grazie al sensore impiantabile per il monitoraggio in continuo della glicemia, vivono una nuova vita con il diabete, dei loro medici fautori della libertà ritrovata e delle città in cui vivono. Partite le prime 10 tappe, in 10 città con il filmmaker Fabio Persico, un modo nuovo di raccontare il diabete e la quotidianità delle persone che convivono con la malattia.

Continua a leggere

Tecnologia e diabete tipo 1: anche sistemi aperti integrabili e interconnettibili nel futuro dell’erogazione automatizzata di insulina

Tecnologia e diabete tipo 1: anche sistemi aperti integrabili e interconnettibili nel futuro dell’erogazione automatizzata di insulina

Parallelamente allo sviluppo e al perfezionamento in corso di sistemi proprietari chiusi “all-in-one” per l’infusione in continuo di insulina, esiste una crescente richiesta e sviluppo di sistemi automatizzati “aperti” (“open protocol”), “interoperabili”, i cui componenti, pur prodotti da aziende diverse, siano in grado di interagire tra loro, tramite protocolli verificati e condivisi. Le Società scientifiche della diabetologia si sono recentemente confrontate sulle soluzioni tecnologiche attualmente disponibili e su come gestire le nuove tendenze, per garantire la piena sicurezza dei pazienti.

Continua a leggere

Terapia anti-diabete: controllare la glicemia ma anche proteggere dalle complicanze croniche

Terapia anti-diabete: controllare la glicemia ma anche proteggere dalle complicanze croniche

  La terapia del diabete tipo 2 diventa più ambiziosa perché la malattia non è solo una questione per ‘glicemologi’. L’obiettivo del suo trattamento non può esaurirsi infatti nel solo controllo della glicemia, ma deve essere più lungimirante: deve spostare il suo orizzonte ovvero essere in grado di proteggere le persone affette da diabete tipo 2 da tutte le potenziali complicanze croniche. Grazie ai farmaci innovativi oggi a disposizione anche dei pazienti italiani non si punta più al solo controllo dei valori glicemici, ma alla prevenzione e protezione dall’insufficienza cardiaca e renale e dalla mortalità. “Oggi siamo prossimi a centrare i target 3.0 (#nonsologlicemia) - afferma il prof. Consoli - grazie ai farmaci più recenti in grado di soddisfare questi obiettivi come dimostrato da una notevole mole di letteratura scientifica. In Italia, tuttavia, tali farmaci sono utilizzati ancora troppo poco: si stima che ad oggi solo l’8 per cento (8%) delle persone con diabete tipo 2 ne possa beneficiare”.

Continua a leggere

Il trapianto di pancreas non solo risolve il DT1, ma sembra anche proteggere dal rischio di fratture vertebrali

Il trapianto di pancreas non solo risolve il DT1, ma sembra anche proteggere dal rischio di fratture vertebrali

In vari studi si è osservato che le persone con diabete tipo 1 (DT1)  sono esposte a un maggior rischio di fratture rispetto al resto della popolazione. La carenza di insulina sembra quindi svolgere un ruolo importante anche nel determinare la fragilità ossea associata a questa malattia. È noto che il trapianto di isole pancreatiche consente il ripristino della fisiologica produzione di insulina, permettendo così di guarire dal diabete tipo 1. Tuttavia, gli effetti del trapianto sul rischio di fratture non sono al momento noti. Ed è proprio questo aspetto che alcuni giovani ricercatori sono andati ad indagare. “Obiettivo del nostro studio - spiega la dottoressa Caterina Conte, Irccs Ospedale San Raffaele di Milano - è stato quello di valutare se il ripristino della secrezione di insulina, mediante trapianto di pancreas, riduca il rischio di frattura nelle persone con diabete di tipo 1 e normale funzione renale”.

Continua a leggere

Le migliori strategie per proteggere le cellule beta pancreatiche che producono insulina

Le migliori strategie per proteggere le cellule beta pancreatiche che producono insulina

Sintesi dell’intervento del prof. Francesco Purrello, presidente SID, al 55° Congresso Annuale dell’Associazione Europea per lo Studio del Diabete (#EASD2019), Barcellona, 16-20 settembre 2019 a cura della prof.ssa Maria Rita Montebelli  e del dr. Andrea Sermonti. Salvate il Soldato Ryan! La speranza è sempre quella di trovare un giorno una cura per il diabete, e il crocevia di tutte le ricerche passa per la protagonista assoluta di questa condizione: la cellula beta del pancreas. Trovare il modo di proteggerla e di ripristinare la sua funzione di produrre insulina è l’obiettivo e il mantra di tutto questo filone di ricerca.

Continua a leggere

Metformina, dieta e cancro

Metformina, dieta e cancro

Una dieta che abbassi la glicemia insieme all’assunzione di metformina possono far “morire di fame” le cellule tumorali. È quanto emerge dai risultati di una ricerca italiana sostenuta dalla Fondazione AIRC e pubblicata sulla prestigiosa rivista Cancer Cell. Un gruppo di ricercatori coordinati dal dr.  Saverio Minucci, Direttore del Programma Nuovi Farmaci dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) e Professore Ordinario di Patologia Generale dell’Università degli Studi di Milano (in collaborazione con il gruppo di Marco Foiani, Direttore Scientifico dell’IFOM e Professore Ordinario di Biologia Molecolare dell’Università degli Studi di Milano), ha scoperto un inedito meccanismo molecolare in grado, se attivato, di far morire “di fame” le cellule tumorali.

Continua a leggere

Tecnologie avanzate e trattamento del diabete. News dal 12° ATTD, 2019

Tecnologie avanzate e trattamento del diabete. News dal 12° ATTD, 2019

Ogni giorno, fino a 50 volte al giorno, chi soffre di diabete, in particolare diabete di tipo 1, deve prendere una serie di decisioni sul monitoraggio del glucosio, l’alimentazione, l’insulina e l’adattamento della terapia. L’autogestione è un impegno quotidiano e costante, che occupa almeno un’ora al giorno. Le tecnologie più innovative possono offrire un valido supporto nel prendere decisioni più mirate, garantendo alla persona con diabete un miglior controllo clinico nel tempo e una migliore qualità della vita.

Continua a leggere

DT1: finalmente disponibile in Italia il sistema integrato di ultima generazione

DT1: finalmente disponibile in Italia il sistema integrato di ultima generazione

Diabete di tipo 1: arriva finalmente anche nel nostro Paese il primo sistema al mondo che permette di controllare in modo automatico i livelli di glucosio e di regolare l’infusione dell’esatta quantità di insulina per una protezione dai picchi glicemici 24 ore al giorno.

Continua a leggere

La terapia del diabete di tipo 2 con metformina

La terapia del diabete di tipo 2 con metformina

In Italia, circa il 60% delle persone con diabete tipo 2 prende metformina da sola o con altri farmaci (molti dei nuovi farmaci sono associati a metformina nella stessa pastiglia). La metformina è un farmaco per il diabete tipo 2 usata da oltre 50 anni ma sempre basilare nella terapia di questo tipo di diabete, come confermato anche nelle ultime linee guida SID-AMD, 2018.

Continua a leggere

Gli aghi da penna non sono tutti uguali

Gli aghi da penna non sono tutti uguali

La scelta dell’ago giusto per l’iniezione dell’insulina ha grande importanza non solo per la corretta somministrazione dell’insulina ma anche per la sicurezza del paziente e dell’operatore sanitario. Troppe volte le scelte degli aghi per penna sono basate unicamente sul prezzo più basso non tenendo nella giusta considerazione una serie di caratteristiche che hanno un impatto sulla funzionalità della penna da insulina, la prevenzione di infezioni e di punture accidentali.

Continua a leggere

La ricerca italiana in diabetologia: tante eccellenze, pochi finanziamenti

La ricerca italiana in diabetologia: tante eccellenze, pochi finanziamenti

5mila pubblicazioni su riviste internazionali dal 2000 ad oggi. 500 ricercatori italiani impegnati nel campo della ricerca sul diabete. La ricerca italiana è tra le più quotate nel mondo. Peccato che venga poco valorizzata e promossa dai magri finanziamenti pubblici (una media di circa 8 mila euro all’anno per singolo ricercatore). L’appello della Fondazione Diabete Ricerca Onlus a donare attraverso sms solidali e il 5 x mille.

Continua a leggere

Nuove terapie anti-colesterolo: gli inibitori della PCSK9

Nuove terapie anti-colesterolo: gli inibitori della PCSK9

Tra le novità degli Standard di Cura per il diabete, Revisione 2018 (le linee guida italiane redatte in maniera congiunta dalle due società scientifiche SID e AMD) ci sono anche gli inibitori della PCSK9, anticorpi monoclonali capaci di inibire la funzione della PCSK9, una proteina che impedisce ai recettori del colesterolo LDL (C-LDL, colesterolo cattivo) di tornare in superficie per smaltire l’eccesso di colesterolo circolante.

Continua a leggere

Terapia diabete tipo 2: le novità degli Standard di Cura, Revisione 2018

Terapia diabete tipo 2: le novità degli Standard di Cura, Revisione 2018

Il nuovo algoritmo per il trattamento del diabete tipo 2, proposto negli Standard di cura 2018, vede ancora ben salda in pole position la metformina, farmaco di prima scelta nel trattamento del diabete di tipo 2 in tutti gli stadi e finché possibile. Qualora la monoterapia con metformina non fosse sufficiente a ottenere o mantenere un buon controllo metabolico, è necessario associare un secondo farmaco.

Continua a leggere

I vaccini raccomandati nelle persone con diabete

I vaccini raccomandati nelle persone con diabete

Per la prima volta, le vaccinazioni sono incluse a pieno titolo anche nelle raccomandazioni degli Standard di Cura del Diabete Mellito, le Linee Guida italiane redatte in maniera congiunta dalle due società scientifiche SID e AMD, di cui è stata appena pubblicata la revisione 2018.

Continua a leggere

RADAR, la nuova app di AMD per contrastare l’inerzia terapeutica

RADAR, la nuova app di AMD per contrastare l’inerzia terapeutica

Riservata ai Soci AMD, RADAR analizza le cartelle cliniche informatizzate di ciascun diabetologo e rileva i pazienti con diabete tipo 2 (DT2) che non sono “in regola” su 3 parametri fondamentali: emoglobina glicata (Hb1c superiore al 7%, Indice di Massa Corporeo superiore ai 27 kg/m2 (che esprime una condizione di sovrappeso o obesità) e pressione arteriosa sistolica di 140 mmg/Hg.

Continua a leggere

Potenziale effetto protettivo della metformina nelle donne con diabete di tipo 2 e tumore al seno

Potenziale effetto protettivo della metformina nelle donne con diabete di tipo 2 e tumore al seno

La metformina rappresenta la terapia farmacologica di prima scelta nel diabete di tipo 2, da sola o in associazione ad altri antidiabetici, quando le modifiche dello stile di vita (alimentazione ed attività fisica in primis) non siano sufficienti. Oltre all’azione ipoglicemizzante, alla metformina sono state attribuite e documentate numerose altre attività come il miglioramento dell’assetto metabolico e della funzione dell’apparato riproduttivo nelle donne con Sindrome dell’Ovaio Policistico.

Continua a leggere

OneTouch24: la teleassistenza oltre il controllo della glicemia

OneTouch24: la teleassistenza oltre il controllo della glicemia

OneTouch24 è l’innovativo servizio di teleassistenza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, disponibile come App su Apple Store e Google Play per le persone con diabete. OneTouch24 è integrato con la piattaforma OneTouch Reveal®, i glucometri OneTouch® dotati di connettività Bluetooth ed è compatibile con la maggior parte degli smartphone e tablet iOS e Android.

Continua a leggere

Farmaci biosimilari: un’opportunità in costante crescita

Farmaci biosimilari: un’opportunità in costante crescita

L’uso dei due principali farmaci biosimilari in endocrinologia, insulina e ormone della crescita, ha registrato un notevole aumento nel primo semestre 2017. I consumi sono rispettivamente raddoppiati e quadruplicati rispetto al 2016. Alcune riflessioni dall’esperienza clinica consolidata dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME).

Continua a leggere

Adesione alla terapia per il diabete

L’adesione alla terapia antidiabetica è uno dei principali fattori che concorrono al buon controllo del diabete nel tempo e al minor rischio di complicanze. Una scarsa aderenza terapeutica ha ricadute negative sul controllo della malattia.

Continua a leggere

Principali motivi di scarsa adesione al trattamento antidiabetico
,

Principali motivi di scarsa adesione al trattamento antidiabetico

Il diabete mellito tipo 2 è una delle malattie croniche in cui è più facile riscontrare un basso livello di aderenza al trattamento in senso lato che comprende quindi cambiamento dello stile di vita, seguire una dieta e un programma di attività fisica e la terapia con farmaci, uno o più, in associazione.

Continua a leggere

Disponibile anche in Italia la nuova terapia orale contro l'obesità

Disponibile anche in Italia la nuova terapia orale contro l'obesità

Si tratta dell’associazione naltrexone-bupropione, in compresse, utilizzata già da anni in altri Paesi e da novembre 2017, accessibile anche in Italia. All’ultimo congresso della Società Italiana dell’Obesità c’era molta attesa per questa nuova opzione terapeutica che essendo in compresse consente una somministrazione semplice e accettabile da parte del paziente con obesità.

Continua a leggere

Diabete tipo 1: La ricerca va incontro ai bisogni dei ragazzi

Diabete tipo 1: La ricerca va incontro ai bisogni dei ragazzi

Migliorare la qualità di vita delle persone con diabete di tipo 1 oggi si può: il futuro è sempre più vicino. Un board di diabetologi pediatri ha presentato un nuovo documento per raccomandare l’utilizzo del sensore per il monitoraggio della glicemia il 100% del tempo negli adolescenti con diabete di tipo 1.

Continua a leggere

DT2, Studio DEVOTE: meno ipoglicemie gravi, più basso rischio di mortalità

I nuovi risultati dello studio DEVOTE, primo studio sugli esiti cardiovascolari che confronta le due insuline basali degludec e glargine, in pazienti con diabete di tipo 2, sono stati presentati al recente 53° Congresso dell’#EASD2017 (European Association for the Study of Diabetes) di Lisbona e pubblicati in contemporanea sulla prestigiosa rivista scientifica Diabetologia.

Continua a leggere

Metformina nelle donne con precedente diabete gestazionale: previene il diabete?

Metformina nelle donne con precedente diabete gestazionale: previene il diabete?

La somministrazione di metformina a lungo termine (15 anni) in donne che hanno sofferto di diabete gestazionale durante la gravidanza sembra essere particolarmente efficace nel prevenire l’insorgenza di diabete di tipo 2, e potrebbe giustificare un maggiore utilizzo preventivo nelle donne a rischio elevato.

Continua a leggere

Impiantato a Perugia un innovativo sensore sottocutaneo per il monitoraggio 24h x 90gg della glicemia
,

Impiantato a Perugia un innovativo sensore sottocutaneo per il monitoraggio 24h x 90gg della glicemia

Il nuovo dispositivo è un sensore in grado di monitorare la glicemia fino a 90 giorni consecutivi dall’impianto sottopelle (rispetto ai 7-14 giorni dei sistemi per il monitoraggio continuo non impiantabili ad oggi disponibili sul mercato).

Continua a leggere

Lo studio REMOVAL

Lo studio REMOVAL

Il trattamento a lungo termine con metformina potrebbe ridurre il rischio cardiovascolare negli adulti con diabete tipo 1: questi i risultati dello studio REMOVAL (REducing with MetfOrmin Vascular Adverse Lesions) presentati alle 77° Sessioni scientifiche dell’American Diabetes Association (ADA 2017).  

Continua a leggere

DT2, opportuna un’apertura alla prescrizione dei farmaci innovativi dagli MMG

DT2, opportuna un’apertura alla prescrizione dei farmaci innovativi dagli MMG

Il Presidente dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD) Mannino: “Condividiamo le argomentazioni dell’On. Gelli nell’interrogazione parlamentare sulla prescrivibilità dei DPP-4I da parte dei Medici di Medicina Generale”.

Continua a leggere

Le nuove tecnologie nella gestione della patologia diabetica e l’educazione terapeutica

Educazione terapeutica e nuove tecnologie nella gestione del diabete

Le innovazioni degli strumenti tecnologici a disposizione delle persone con diabete, soprattutto diabete di tipo 1, sono sempre più diffuse, soprattutto per quanto riguarda l’auto-controllo: esistono, infatti, diversi sistemi avanzati per il monitoraggio della glicemia.

Continua a leggere

Metformina può rallentare le placche aterosclerotiche negli uomini con prediabete

Tale evidenza è emersa in un recente studio americano pubblicato sulla prestigiosa rivista Circulation che ha indagato gli effetti del farmaco su oltre 2 mila soggetti in prediabete.

Continua a leggere

Metformina: confermata terapia di prima linea nel trattamento del diabete tipo 2

Metformina: confermata terapia di prima linea nel trattamento del diabete tipo 2

La metformina rappresenta il golden standard per il trattamento di prima scelta nel diabete di tipo 2 (DT2); quando necessario, la terapia combinata con una o più altre molecole deve iniziare precocemente. Sono alcune delle raccomandazioni inserite in un aggiornato documento sinottico dell’American Diabetes Association (ADA) , pubblicato online su Annals of Internal Medicine, il 14 marzo 2017.

Continua a leggere

Metformina: migliore prognosi nei pazienti con diabete tipo 2 e patologie associate

Metformina: migliore prognosi nei pazienti con diabete tipo 2 e patologie associate

I pazienti con diabete di tipo 2 avanzato raramente hanno una sola malattia cronica da gestire. Alcune comorbidità (malattie associate) come l’insufficienza renale o epatica e l’insufficienza cardiaca congestizia riducono fortemente il numero di farmaci da poter utilizzare per tenere sotto controllo i valori della glicemia in modo efficace e sicuro.

Continua a leggere

Disponibile anche in Italia, la nuova insulina rapida Lispro U200, “2×1”.

Disponibile anche in Italia, la nuova insulina rapida Lispro U200, “2x1”

Un’iniezione più ‘soft’ e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire, semplificando così la vita dei pazienti adulti con diabete mellito.

Continua a leggere

DT1: Tre riflessioni sul trapianto di pancreas o di isole

Nel corso di un recente incontro organizzato da AGD Bologna al Policlinico Sant’Orsola, il 24 ottobre 2016, abbiamo ascoltato l’intervento del Dott. Giacomo Lanzoni, del team del Prof Luca Inverardi e Camillo Ricordi, Diabetes Research Institute, University of Miami.

Continua a leggere

Sicurezza della metformina nell’insufficienza renale: quali novità?

Sicurezza della metformina nell’insufficienza renale: quali novità?

L’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha concluso la rivalutazione dei medicinali a base di metformina, iniziata a gennaio 2016 e ha emesso un parere positivo, confermato da AIFA il 21 ottobre 2016.

Continua a leggere

Pancry Life: il gioco per bimbi di 3-8 anni con DT1

Pancry Life è la prima applicazione - progettata per iOS e Android (già disponibile per l’installazione su Apple Store e Google Play) – dedicata ai bambini con età dai 3 agli 8 anni con diabete di tipo 1. Pancry Life è in parte gioco elettronico e in parte strumento educativo.

Continua a leggere

Quando è indicata la metformina a lento rilascio?

Quando è indicata la metformina a lento rilascio?

In tutto il mondo, la metformina a rilascio immediato viene impiegata in clinica da molti anni e rappresenta tuttora il trattamento di prima scelta e di riferimento per i pazienti con diabete mellito di tipo 2. Tuttavia, si è osservato che alcuni pazienti non riescono ad assumere dosi adeguate di farmaco per problemi di tollerabilità gastrointestinale e aderenza alla terapia.

Continua a leggere

Diabete tipo 2 e cancro: al via nuovo studio, aperte le selezioni

Lo studio è rivolto alle persone che abbiano avuto la diagnosi di diabete di tipo 2 dopo i 55 anni, e che non abbiamo superato i tre anni dalla diagnosi stessa. Si prevede di raccogliere e studiare un campione di 3000 pazienti che rispondano a questi requisiti.

Continua a leggere

La terapia a gradini del diabete di tipo 2 (DT2)

Quando si scopre di avere il diabete di tipo 2, la cosa più importante da fare è informarsi in modo adeguato su questa malattia e stabilire con il proprio specialista la più appropriata strategia terapeutica.

Continua a leggere

Il GelShield Diffusion System: quali i vantaggi?

Il GelShield Diffusion System: quali i vantaggi?

Il GelShield Diffusion System è un sistema di rilascio che sfrutta una tecnologia d’avanguardia e che ha consentito di mettere a punto la formulazione di metformina a lento rilascio.

Continua a leggere

La metformina a lento rilascio finalmente rimborsabile

La metformina a lento rilascio finalmente rimborsabile

Dal 23 giugno 2016, la nuova formulazione del farmaco base della cura del diabete di tipo 2 viene finalmente promossa in Classe A e quindi sarà rimborsata dal Servizio Sanitario Nazionale. Una decisione molto attesa, sia dai medici che dai pazienti con DT2, considerando i significativi vantaggi.

Continua a leggere

DOC 24: Un medico sempre con te

DOC24. La nuova frontiera dell’assistenza medica per la prima volta su smartphone e tablet! DOC24 è il primo servizio in Italia che consente di videochiamare un medico in qualsiasi momento della giornata (notte compresa) e di mantenere sempre sotto controllo i propri parametri sanitari, anche a distanza.

Continua a leggere

Usi lo smartphone anche di notte?

Gli schermi con retroilluminazione a LED, di cui sono dotati dispositivi come smartphone, tablet che molti di noi si portano tutte le sere anche a letto, a lungo andare possono avere effetti negativi sul fisico, sulla vista e soprattutto sul ritmo sonno-veglia.

Continua a leggere

Cellule staminali per curare il diabete. La SID fa il punto della situazione

Cellule staminali per curare il diabete. La SID fa il punto della situazione

Curare il diabete con le cellule staminali è una possibilità che si sta avvicinando ogni giorno di più, secondo quanto afferma la Società Italiana di Diabetologia (SID).

Continua a leggere

Il trattamento del diabete

La cosa più importante da fare quando si scopre di avere il diabete è informarsi in modo adeguato su questa malattia e stabilire con il proprio specialista quale terapia sia più indicata.

Continua a leggere

Il progetto Diabetes Intelligence di AMD

L’ Associazione Medici Diabetologi (AMD) risponde alla sfida della medicina digitale. In dirittura d’arrivo il progetto per la telemedicina in diabetologia.

Continua a leggere

Diabete tipo 2 e insulina (risultati studio POC)

I risultati dello studio POC (Perceptions of Control), che valuta la percezione del controllo del diabete da parte di medici e persone con diabete di tipo 2, hanno svelato perché medici e pazienti non amano intensificare la cura con insulina.

Continua a leggere

Liraglutide: risultati incoraggianti sulla steatosi epatica

Molti studi scientifici hanno evidenziato che il 60-75% delle persone con diabete tipo 2 presentano la cosiddetta NAFDL, la steatosi epatica non alcolica ossia un aumento della presenza di tessuto adiposo (grasso) nel fegato: il fegato grasso.

Continua a leggere

Metformina: la monoterapia di scelta nel diabete di tipo 2

La metformina in monoterapia per il diabete di tipo 2 si è rivelata ancora una volta  più efficace e con un effetto più duraturo rispetto ad altri farmaci ipoglicemizzanti come sulfaniluree o meglitinide.

Continua a leggere

Yoga: amico del cuore, anzi di più

Lo yoga aiuta a ripristinare l’equilibrio fisico e mentale, laddove una malattia o una cattiva gestione dello stress e delle emozioni ne provocano un turbamento.

Continua a leggere

Musicoterapia: molti i benefici grazie alle endorfine

La musicoterapia è una delle tecniche più antiche esercitate dalla medicina olistica. Le sottili vibrazioni emesse dai suoni esercitano su tutto il corpo una sorta di “micromassaggio”.

Continua a leggere

Il cerotto all’insulina: incoraggianti i risultati nell’animale

Un cerotto al posto delle iniezioni di insulina: un filone della ricerca scientifica (“insulina intelligente o smart”) che potrebbe rivoluzionare la vita di milioni di diabetici e a cui sta lavorando un gruppo di ricercatori americani.

Continua a leggere

Doctor Plus®, un nuovo servizio per il controllo a distanza del diabete 2

Doctor Plus® è un servizio innovativo di telemedicina che consente di monitorare a distanza i principali parametri clinici delle persone affette da diabete o da altre malattie croniche.

Continua a leggere

,

MyGlyc: come nasce uno strumento utile come un diario digitale?

MyGlyc è nato dalla necessità personale di dover affrontare ogni giorno la gestione del diabete a livello familiare. A mio figlio, infatti, è stato diagnosticato il diabete di tipo 1 all’età di 8 anni.

Continua a leggere

Diabete e distress, un beneficio anche dalle nuove insuline

Una persona con diabete su 2 soffre il peso psicologico (“distress”) della malattia e l’incognita del futuro. Le nuove insuline più flessibili e con ridotto rischio di ipoglicemia più vicine ai bisogni della persona.

Continua a leggere

Insulina “flessibile” che protegge dall’ipoglicemia

Arriva anche in Italia, approvata dall'Aifa, una nuova insulina in grado di ridurre, se non di eliminare, l'ansia e la paura che le persone diabetiche e i loro familiari hanno per le crisi di ipoglicemia, in particolare quelle notturne.

Continua a leggere

,

Quanto aderisci al tuo programma di cura?

Spesso si ha una percezione di aderire al proprio programma di cura maggiore di quella che effettiva. Stampa la scheda, provando a rispondere alle domande e osserva il profilo che ne deriva.

Continua a leggere

Consigli per mantenere alta l'adesione al trattamento

Concorda un piano di cura personalizzato con il tuo diabetologo. Instaura con il tuo medico e il tuo team di cura un dialogo aperto e di piena fiducia.

Continua a leggere

Pancreas artificiale: primo intervento al mondo su un bimbo australiano

Il piccolo paziente, Xavier Hames, australiano, soffre da tempo di una grave forma di diabete di tipo 1 che lo sottoponeva al continuo pericolo di crisi ipoglicemiche. Per questo è stato sottoposto all’impianto del primo pancreas artificiale al mondo.

Continua a leggere

iMove: nuovo dispositivo hightech che “veglia” sui bambini diabetici

Si chiama iMove, è un nuovo dispositivo hightech che funge da “angelo custode” dei bambini/ragazzi diabetici, proteggendoli dalle “bizze” della glicemia anche fuori casa.

Continua a leggere

Doctor Plus®, alcune testimonianze di chi lo sta usando

All’Ospedale Sandro Pertini di Roma, ove è attivo il sistema di monitoraggio a distanza Doctor Plus® hanno avviato un ciclo di interviste con i pazienti diabetici di tipo 2 che stanno sperimentando questo sistema innovativo che permette il monitoraggio da remoto dei valori fisiologici di glicemia, pressione e peso corporeo.

Continua a leggere

Che cos’è un microinfusore

Un microinfusore è un dispositivo elettro-meccanico compatto che si aggancia alla cintura o si mette in tasca; è dotato di un computer programmabile, un motore di precisione, un pistone e un serbatoio (siringa o cartuccia) che contiene insulina.

Continua a leggere

Giasà: contenitore termico di materiali anche per diabetici

Giasà, un innovativo contenitore termico per trasportare penne per medicinali iniettabili come insulina, glucagone, adrenalina e altri. Consente alle persone diabetiche di viaggiare e spostarsi con maggiore tranquillità.

Continua a leggere

Conta con il leone

"Conta con il leone" è la versione digitale aggiornata dell’omonimo libro dell’Ospedale Sacco di Milano creata in primis per i bambini e gli adolescenti con diabete di tipo 1 e le loro famiglie.

Continua a leggere

Mindfulness: la terapia cognitivo-comportamentale utile anche nel diabete

Recenti studi hanno riconfermato come una terapia cognitivo-comportamentale basata sulla meditazione Mindfulness sia utile nel migliorare i sintomi depressivi o da stress spesso presenti in pazienti affetti da diabete o in genitori di bambini/ragazzi con diabete di tipo 1.

Continua a leggere

LA DOLCE VITA 2.0: in arrivo la nuova APP per diabetici

La nuova application è pensata per aiutare day by day le persone con diabete, ma anche tutti coloro che vogliono prevenirlo, grazie a corrette scelte alimentari.

Continua a leggere

Insulin & Food: la nuova app per i diabetici

Disponibile sia per apple che per android, la nuova app “Insulin & Food”, l’unica app per la conta dei carboidrati che si basa sulla personale esperienza della persona diabetica di tipo 1 e di tipo 2 sotto trattamento con insulina.

Continua a leggere

Diabete tipo 2: la metformina a rilascio prolungato

La metformina viene impiegata in clinica da molti anni e rappresenta il trattamento di riferimento per i pazienti con diabete mellito di tipo 2.

Continua a leggere

Farmaci ipoglicemizzanti orali

Esistono diverse classi di farmaci ipoglicemizzanti per i diabetici che offrono al medico la possibilità di differenziare la terapia e di personalizzarla in base alle esigenze e alla risposta della singola persona diabetica.

Continua a leggere

Staccare il microinfusore in vacanza si può?

Se il vostro diabete è ben controllato, il microinfusore può essere scollegato per 60 o 90 minuti se usate insulina regolare senza alcuna ulteriore precauzione e in particolare se in questo lasso di tempo svolgete una moderata attività fisica che contribuisce a mantenere sotto controllo la glicemia.

Continua a leggere

Microinfusore in cerotto per il DMT1

Nato dall'idea di un papà che desiderava regalare al proprio figlio, affetto da diabete di tipo 1, un po’ più di libertà, Patch Pump è il nuovo microinfusore, senza cateteri che aderisce come un cerotto.

Continua a leggere

Monitoraggio continuo della glicemia

Alcuni studi recenti hanno documentato che il monitoraggio continuo della glicemia, sia in adulti che bambini con diabete di tipo 1 determina numerosi benefici, tra cui la riduzione della emoglobina glicosilata (HbA1c) rispetto al tradizionale controllo con il glucometro.

Continua a leggere

Come si fa a procurarsi un microinfusore?

Il microinfusore e i materiali di consumo sono a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale. La richiesta va fatta al proprio Centro di Diabetologia e può darsi che ci sia una lista d’attesa poiché ogni Centro riesce ad applicare solo un numero relativamente limitato di microinfusori in un dato periodo di tempo.

Continua a leggere

La terapia “micro”

In termini tecnici viene chiamata “Infusione sottocutanea continua di insulina” (in inglese: “Continuous Subcutaneous Insulin Infusion” abbreviato in CSII) ma molti diabetici la chiamano in modo più amichevole “la micro”, riferendosi al microinfusore come a un apparecchio che è ormai entrato nella propria vita quotidiana e che è di grande aiuto.

Continua a leggere

Come funziona?

Ogni microinfusore è composto principalmente da 5 elementi essenziali: un micro-computer programmabile, un motore di precisione, un pistone, una cartuccia che funge da serbatoio dell’insulina, un catetere-cannula.

Continua a leggere

Vivere con un microinfusore

La possibilità di usare i microinfusori nella terapia del diabete rappresenta sicuramente un notevole progresso per la gestione della malattia in particolare per tutti quei diabetici di tipo 1 che hanno forme particolarmente difficili da tenere sotto controllo.

Continua a leggere

Il team diabetologico

L’obiettivo finale del team diabetologico è quello di aiutare nel modo più completo possibile il soggetto diabetico a conoscere la propria malattia e a riuscire ad autogestirla, in maniera consapevole e autonoma.

Continua a leggere