Diabete mellito di tipo 1: quali le prospettive future di una cura?

Diabete Mellito Cura: Quali Prospettive? - Diabete.com

Presentazione del Manuale “Le prospettive future della cura del diabete mellito di tipo 1” del Gruppo di Studio Diabete Tipo 1* dell’Associazione Medici Diabetologi**

In occasione del 2° Congresso Nazionale dell’AMD, Associazione Medici Diabetologi dedicato a: “Il diabete tipo 1 a 100 anni dalla scoperta dell’insulina” che si è svolto online il 18 e 19 giugno 2021, è stato presentato l’attesissimo Manuale:  “Le prospettive future della cura del diabete mellito di tipo 1” frutto dell’intenso lavoro del Gruppo di Studio ‘Diabete Tipo 1’ dell’AMD.

Nuove prospettive di cura per le persone con diabete tipo 1 che si affiancano alle soluzioni terapeutiche tutt’ora disponibili

Il Manuale ripercorre passato, presente e soprattutto il futuro del trattamento del diabete tipo 1: trapianti, terapie cellulari, cellule staminali e immunoterapie, raccogliendo in modo articolato tutte le più recenti conoscenze (vedi indice sotto del manuale) in un unico volume chiaro e semplice da leggere sia per gli addetti ai lavori che per le persone con diabete tipo 1, familiari o care-giver o comunque interessate ad approfondire le varie tematiche inerenti questa forma autoimmune del diabete. Il diabete di tipo 1 colpisce nel 50% dei casi bambini e adolescenti; se non trattato porta alla morte e, se mal trattato, può causare molte complicanze gravi, sia acute che croniche. Dopo la diagnosi, il diabete tipo 1 – che rappresenta il 5% dei casi complessivi – richiede un trattamento con insulina immediato e intensivo e un frequente monitoraggio dei valori della glicemia.

Il nuovo Manuale AMD “Le prospettive future della cura del diabete mellito di tipo 1” rappresenta una guida pratica ed estremamente concreta che vuole da un lato promuovere la ricerca scientifica d’avanguardia del nostro Paese e dall’altro presentarsi quale strumento di informazione per specialisti, medici di medicina generale, operatori sanitari, associazioni pazienti e care-givers sulle linee guida e le opportunità di cura presenti e future, Regione per Regione. Il Manuale riporta anche in appendice la lista aggiornata dei Centri di trapianto di pancreas e di isole pancreatiche attivi in Italia a cura del dott. Federico Bertuzzi, Direttore della Diabetologia del Niguarda di Milano.

LE TEMATICHE TRATTATE NEL VOLUME

  • Presentazione (Paolo di Bartolo)
  • Premessa (Giuliana La Penna) 
  • Il diabete instabile (Giuliana La Penna, Federico Bertuzzi, Marina Scavini)
    Definizione ed epidemiologia
    Valutazione del paziente con diabete instabile
    Presentazione clinica
    Il diabete instabile nelle diverse fasi della vita
    Il trattamento del diabete instabile
    Quale trattamento insulinico?
    Il ruolo degli infusori
    Il trapianto di pancreas isolato
    Il trapianto di isole pancreatiche
    Algoritmo per il trattamento
    Conclusioni
    Bibliografia

 

  • Il trapianto nella terapia del diabete mellito tipo 1 (Federico Bertuzzi)
    Il trapianto di pancreas
    Il trapianto di isole pancreatiche
    La terapia immunosoppressiva
    Le indicazioni al trapianto
    Isole incapsulate
    Il sito di impianto
    Lo xenotrapianto
    Bibliografia

 

  • Le cellule staminali nel diabete mellito di tipo 1 (Valeria Sordi)
    Cellule staminali pluripotenti
    Differenziazione in vitro e in vivo di cellule b: efficacia
    Immunogenicità del Graft
    Sicurezza della terapia cellulare con cellule staminali pluripotenti (PSC)
    Conclusioni
    Bibliografia

 

  • La immunoterapia (Caterina Formichi, Laura Nigi, Francesco Dotta)
    Immunoterapia nei soggetti predisposti
    Immunoterapia nei pazienti all’esordio clinico della malattia
    Immunoterapia dopo anni di malattia
    Bibliografia
  • La Voce delle Associazioni (Rita Stara)
  • Appendice (Federico Bertuzzi)
    1) Lista dei Centri di trapianto di pancreas attivi in Italia
    2) Lista dei Centri di trapianto di isole attivi in Italia
    3) Consenso informato per i pazienti candidati all’allotrapianto  di isole isolato in diabete instabile
    4) Consenso informato per i pazienti candidati all’allotrapianto di isole in pazienti già in terapia immunosoppressiva
    5) Check list per eventuale indicazione alla immunoterapia
    6) Accertamenti relativi all’inserimento in lista di attesa per allotrapianto di isole

SCARICA IL MANUALE DAL SITO DI AMD

“Le prospettive future della cura del diabete mellito di tipo 1”
Gruppo di Studio ‘Diabete Tipo 1’, Associazione Medici Diabetologi

LEGGI ANCHE

Diabete di tipo 1 – Prima sperimentazione in Italia di trapianto di isole high tech senza necessità di immunosoppressione

Diabete Tipo 1: Nuove prospettive di cura con il trapianto di isole “in capsule”

 

GUARDA I VIDEO REGISTRATI AL NIGUARDA 

Il trapianto di pancreas e di isole. 80 anni di Niguarda »

Trapianto di isole pancreatiche al Niguarda »

* Gruppo di Studio Diabete Tipo 1 e Transizione
Coordinatore del GdS è Giuliana La Penna (Pescara). I Componenti del Gruppo sono:  Federico Bertuzzi (Milano); Angela Girelli (Brescia); Laura Nigi; Francesca Pancani; Marina Scavini (Milano)

Collaboratore esterno: Rita Stara (Cento, FE). Referente CDN: Paola Ponzani
La mission del gruppo Diabete di tipo 1 e transizione si propone di realizzare azioni finalizzate al miglioramento della qualità delle cure e dell’assistenza alle persone con diabete di tipo 1 dal momento della transizione dai Centri pediatrici ai Centri dell’adulto fino all’età anziana.
Il GdS Diabete Tipo 1 e Transizione cura anche i contenuti di una pagina web dedicata ai pazienti e ai possibili percorsi innovativi per la terapia del diabete di tipo 1: è possibile accedervi cliccando qui – https://aemmedi.it/terapie-innovative-per-il-diabete-di-tipo-1/

** L’Associazione Medici Diabetologi (AMD), costituita nel 1974, con oltre 2000 iscritti è la più grande associazione scientifica della diabetologia italiana. Affiliata all’International Diabetes Federation (IDF), AMD: (1) promuove la diffusione sul territorio di strutture idonee alla prevenzione, diagnosi e cura del diabete mellito; (2) si occupa della qualificazione professionale e dell’aggiornamento culturale del personale sanitario operante in tali strutture; (3) si adopera affinché la diabetologia e la figura del medico diabetologo acquisiscano e mantengano la loro autonomia dal punto di vista didattico e clinico e costituiscano il principale punto di riferimento nella cura del paziente con diabete.
L’AMD promuove la ricerca in campo diabetologico, clinico e terapeutico e collabora con le altre istituzioni che hanno finalità e interessi comuni.
Maggiori informazioni, navigando sul sito dell’Associazione – https://aemmedi.it/

Potrebbero interessarti