Diabete tipo 2 e cancro: al via nuovo studio, aperte le selezioni

Parte un nuovo studio osservazionale, che coinvolgerà, oltre all’Ospedale San Raffaele che coordinerà lo studio, i Servizi di Diabetologia dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, dell’Ospedale San Paolo di Milano, del Policlinico di Monza, dell’Ospedale Sant’Antonio Abate di Gallarate e dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. È possibile partecipare per chi risponde ai requisiti dell’immissione.

 

A chi si rivolge lo studio?

Lo studio è rivolto alle persone che abbiano avuto la diagnosi di diabete di tipo 2 dopo i 55 anni, e che non abbiamo superato i tre anni dalla diagnosi stessa. Si prevede di raccogliere e studiare un campione di 3000 pazienti che rispondano a questi requisiti.

 

Qual è la finalità dello studio?

Lo studio indagherà la relazione pericolosa tra il diabete di tipo 2 e il cancro.

Sappiamo molto della relazione tra l’iperglicemia e le malattie micro e macrovascolari” ha affermato il prof. Lorenzo Piemonti, coordinatore dello studio “sappiamo molto meno della relazione tra iperglicemia e malattie tumorali”.

L’obiettivo primario dello studio – supportato da un finanziamento dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC), è quello di valutare – nei soggetti che hanno avuto diagnosi di diabete di tipo 2 dopo i 55 anni – l’incidenza di tumori nei 5 anni successivi. Lo studio prevede la raccolta di dati clinici e un prelievo di sangue per identificare eventuali marcatori in grado di predire la malattia tumorale. “Lo studio valuterà in particolare l’incidenza delle malattie tumorali pancreatiche, che sappiamo essere molto correlate al diabete” continua il professor Piemonti “ma più in generale produrrà importanti informazioni anche sugli altri tumori e più in generale sulle complicanze del diabete”.

 

Quale sarà l’impegno per chi volesse partecipare?

L’impegno per chi fosse interessato a partecipare è minimo e prevede una visita annuale e un prelievo di sangue all’inizio dello studio, grazie al quale sarà possibile stilare un profilo di rischio per ciascun partecipante per lo sviluppo di patologie tumorali. La partecipazione di ogni paziente potrà permettere ai ricercatori di conoscere meglio la relazione tra iperglicemia, iperinsulinemia e sviluppo di tumore, con una ricaduta su tutta la popolazione dei soggetti affetti da diabete di tipo 2.

 

Come si fa a partecipare?

Chi è interessato a partecipare può sottomettere on line la sua candidatura o fare riferimento ai centri sopracitati.

 

ADESIONE ONLINE

—Basta compilare ed inviare il Modulo di adesione ai trial clinici del Diabetes Research Institute che si trova a questo indirizzo studies.hsr.it/modulodri
dopo avere letto tutte le sue parti.

 

ADESIONE PRESSO UNO DEGLI OSPEDALI REFERENTI

—Ospedale San Raffaele, Milano
Centralino Tel. 02.2643.1
www.hsr.it

Segreteria Direzione Scientifica
Tel. 02.2643.4880 – 4093 – 4860

Prenotazioni in solvenza (con prof. E. Bosi)
Tel. 02.2643.3460

Ambulatori Diabetologia ed Endocrinologia Generale
Tel. 02 2643.2442

Gruppo di prevenzione del Diabete di Tipo I
Tel. 02.2643.3176
E-mail: prevenzione.diabete@hsr.it

Gruppo di studio di endocrinologia oncologica – Tumori Endocrini/MEN
E-mail: team@hsr.it

Cancellare un appuntamento ambulatoriale all’ultimo momento presso l’ambulatorio di diabetologia
Tel. 02.2643.2442
www.hsr.it
— Ospedale Maggiore Policlinico, Milano

Centralino 02 5503.1
www.policlinico.mi.it

UOC Endocrinologia e Malattie Metaboliche
SEGRETERIA: 02 5032.0606 / 02 5032.0605
Padiglione Granelli – via F. Sforza, 35

 

— Ospedale San Paolo, Milano

Centralino 02/8184.1
www.ao-sanpaolo.it

Ufficio Relazioni con il pubblico (URP) (08.30-15.00)
Tel. 028184.4526 – 3070 – 4294
e-mail: urp.hsp@asst-santipaolocarlo.it

Medicina II
Segreteria: Tel. 02/8184.4559 – Fax 02/8184.4138
— Ospedale Policlinico, Monza

Centralino: 039 2027222
www.policlinicodimonza.it

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)
Tel: 039/2810478

 

 

— Ospedale Sant’Antonio Abate, Gallarate

Centralino: 0331.751111
www.ospedaledigallarate.it

Servizio di Diabetologia
Tel 0331.751264

 

— Ospedale Papa Giovanni XXIII, Bergamo

Centralino: 035.267 111
www.asst-pg23.it

Ufficio Relazioni Pubblico
Tel: 035.2675010
Email: urp@asst-pg23.it

 

Potrebbero interessarti

  • 24 maggio 2018La ricerca italiana in diabetologia: tante eccellenze, pochi finanziamenti5mila pubblicazioni su riviste internazionali dal 2000 ad oggi. 500 ricercatori italiani impegnati nel campo della ricerca sul diabete. La ricerca italiana è tra le più quotate nel mondo. Peccato che venga poco valorizzata e promossa dai magri finanziamenti pubblici (una media di circa 8 mila euro all’anno per singolo ricercatore). L’appello della Fondazione Diabete Ricerca Onlus a […] Posted in Ricerca scientifica
  • 29 aprile 201811th Italian Diabetes & Obesity Barometer ReportPresentato a Roma il 17 aprile 2018, il Rapporto Annuale della Fondazione IBDO fotografa la situazione italiana, con un focus particolare sulle singole regioni, di diabete tipo 2 e obesità (diabesità), due patologie in crescita che molto spesso si associano nella stessa persona, aumentando notevolmente i rischi di ulteriori comorbidità, riduzione della qualità e dell’aspettativa di […] Posted in Italia
  • 5 aprile 2018Diabete: un percorso lungo da affrontare che necessita assistenzaL’educazione terapeutica secondo il suo fondatore JP Assal è “l’arte di seguire il paziente cronico nel percorso che va dallo choc della diagnosi all’accettazione della terapia.” È un processo continuo, che deve essere adattato al corso della malattia, al paziente, e al suo modo di vivere; è parte dell’assistenza a lungo termine. Posted in Educazione terapeutica e diabete